Crea sito
I pasticci di casa mia

Torta salata mari e monti

Come da tradizione per il pranzo di Pasquetta, una torta salata non può mancare e quest’anno, insieme a Fabio e Valentina abbiamo realizzato una torta salata mari e monti. L’idea è stata di Fabio, poi tutti e tre insieme l’abbiamo pensata nei minimi dettagli, e loro due l’hanno realizzata. Ormai con la quarantena, la mia cucina è divenuta una cucina a sei mani. Chi dà l’idea, poi ognuno contribuisce col proprio pensiero, per poi arrivare alla sua realizzazione. Fabio è il creativo del salato, Valentina del dolce. Siamo proprio una bella squadra.
Non preoccupatevi se la ricetta vi sembrerà lunghissima, ma credetemi ci vuole più tempo e dettagli per scriverla che per realizzarla. Sono tutte preparazioni che richiedono poco tempo e poche accortezze, sono solo ortaggi e molluschi da far saltare in padella e poi assemblare. Usate sempre la stessa padella per ogni preparazione, basterà  ogni volta, asciugarla con carta da cucina e andare avanti, così sporchere ben poche cose.

Torta salata mari e monti
Torta salata mari e monti

Torta salata mari e monti

Ingredienti per la pasta brisè

250 gr. di farina 00
1 cucchiaino di sale
100 gr. di burro freddo di frigorifero tagliato a cubetti
1 dl. di acqua fredda

Ingredienti per il ripieno

gr. 300 gamberetti o 150 gr. già sgusciati
1/2 kg vongole o 150 gr. già sgusciate
1/2 kg. cozze o 200 gr. già sgusciate
1/2 kg. calamari
gr. 150 pancetta affumicata in in solo pezzo o una confezione di quella già a cubetti
1/2 kg funghi champignon
2 zucchine medie
4 spicchi d’aglio
1 noce di burro
olio evo
1 bicchiere di vino bianco
1 mazzetto di prezzemolo
1 cucchiaio di pane grattugiato
2 cucchiai di formaggio spalmabile io ho usato Philadelphia
1 uovo
gr. 120 panna fresca
latte q.b.
sale e pepe q.b.

Preparazione della pasta brisè
  • In un robot da cucina  mettiamo il burro appena tolto dal frigorifero, tagliato a tocchetti il sale e la farina, frulliamo sino a che non otteniamo un composto sabbioso,
  • versiamo il composto su un piano di marmo o di metallo, perchè anche il piano dev’essere freddo e incominciamo ad aggiungere acqua ghiacciata, poco per volta, ed impastiamo velocemente, con le punte della dita (non si deve riscaldare) sino ad ottenere un impasto sodo ed elastico.
  • Avvolgiamo nella pellicola e facciamo riposare in frigorifero per almeno 40 minuti.
Preparazione del ripieno
  • Nel frattempo che la pasta brisè riposa, mondate i funghi e tagliateli a fettine non troppo sottili. In una padella abbastanza ampia sciogliete il burro con uno spicchio d’aglio e fatelo dorare, aggiungete i funghi e fateli soffriggere, regolate di sale e pepe. Quando si saranno asciugati sfumateli con 1/2 bicchiere di vino bianco, ad alcol evaporato spegnete, togliete l’aglio e versateli in una ciotola capiente
  • lavate e mondate le zucchine e tagliatele a rondelle sottili. In una padella scaldate poco olio con uno spicchio d’aglio e quando sarà dorato, aggiungete le zucchine, fatele rosolare per bene, salate, pepate e sfumatele col  vino bianco rimasto. Quando il vino sarà completamente evaporato, toglietele dal fuoco, togliete l’aglio ed aggiungetele ai funghi
  • mondate le cozze, ponetele in una padella con poco olio, uno spicchio d’aglio qualche stelo di prezzemlo e una spolverata di pepe e faele andare a fuoco alto con pentola coperta. Fatele cuocere sino a che le valve non risulteranno tutte aperte, laciatele intiepidire e sgusciatele conservado una 1/2 tazzina della loro acqua filtrata
  • pulite e lavate i calamari poi tagliateli a pezzettini di circa 1 cm.  Togliete la cotenna alla pancetta e tagliatela a striscioline o cubettini
  • nella padella scaldate poco olio con uno spicchio d’aglio quando sarà drorato, toglietelo ed aggiungete la pancetta. Quando la pancetta sarà dorata, spostate la padella fuori dal fuoco, fate abbassare un attimo la tempertura e aggiungete i calamari, (ricordate sempre che pesce e frutti di mare temono le temperature eccessivamente alte diventando gommosi) rimettete sul fuoco e fate cuocere velocemente. A questo punto aggiungete gamberetti e vongole, regolate di sale e pepe, rigirateli giusto un minuto e aggiungeteli nella ciotola con gli altri ingredienti
  • sul fondo della ciotola si sarà formato abbastanza grasso, scolatelo via, aggiungete il pane grattugiato, l’acqua delle cozze messa da parte e rimescolate
  • in un’altra ciotola diluite il formaggio con poco latte, aggiungete la panna e l’uovo, con una frusta amalgamate il composto
  • accendete il forno a 180°
  • prendete la pasta brisè e su un piano di lavoro infarinato, stendetela in un disco. Stendetela poi in una teglia foderata da carta forno, versate la farcia livellandola con il dorso di un cucchiaio, versateci sopra il composto di panna, uova e formaggio, distribuendolo uniformemente. Prima di infornare coprite la teglia con carta alluminio, io preferisco inframmezzare tra alimenti e alluminio un foglio di carta forno
  • infornate e cuocete per la prima 1/2 ore a teglia coperta, poi proseguite la cottura per altri 40 minuti. La pasta si dovrà presentare ben dorata. A fine cottura lasciate la torta salata mari e monti a riposare in forno leggermente aperto per una decina di minuti. Poi lasciatela intiepidire prima di servirla.

Se volete altre ricette di torte salate andate in ricerca
Se ti piacciono le mie ricette seguimi anche su Facebook sulla mia pagina I pasticci di casa mia rimarrai sempre aggiornato su tutti i miei articoli. Mi raccomando per visualizzare i miei articoli clicca mi piace sulla pagina, grazie.
Se invece vuoi farmi qualche domanda, o lasciarmi semplicemente un commento, compila il modulo che trovi qua sotto. Ciao e alla prossima ricetta.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »