Crea sito
I pasticci di casa mia

Diario di una dieta giorno sedici

Diario di una dieta giorno sedici, e siamo a sabato 25 marzo e qualche ricetta si ripete, ma non troppe, abbiate pazienza, ma anche a me la fantasia ogni tanto va in vacanza. Ehi … mica penserete che è tutto già detto, che non ci saranno nuove ricette, già dal 26 si riparte con qualcosa di nuovo. Le cose che mi piacciono, le rifaccio, ovvio, ma anche voi potete ripescare la pietanza che vi ispira di più e riproporla un altro giorno. Il 25 pranzo e cena molto semplici, nessuna complicazione, quasi banali, ma certamente non insipide. Comunque proprio per questo motivo, che alcuni giorni si ripetono, ho deciso di interrompere questo diario, certi giorni oltre che elencare ciò che ho mangiato, non avrei altro da scrivere, per cui da domani, pubblicherò solo le nuove ricette.

Diario di una dieta giorno sedici
Diario di una dieta giorno sedici

Diario di una dieta giorno sedici

Colazione latte di nocciola + caffè senza zucchero e una galletta di riso con un cucchaino di marmellata di fragole, fatta in casa

Spuntino: 3 fragole

Pranzo: gr. 50 pasta condita con gr. 80 ricotta + 2 finocchi

spuntino pomeridiano 1 yogurt magro alla frutta

cena gr. 120 fesa di tacchino (insaccato non carne fresca) + insalata  +35 gr. di pane di farro e grano saraceno (a breve la ricetta sul blog)

spuntino serale 2 fragole + 1 camomilla

Per la ricetta della pasta con la ricotta vi rimando sempre alla ricetta cliccando qui, naturalmente è inutile dire che le dosi rimangono sempre quelle indicate sopra.

Ho finalmente deciso di fare anche un po’ di esercizio fisico, oh ma ragazzi che fatica, sono proprio arrugginita, inizierò gradatamente a fare un po’ di cyclette.

Non ricordo se vi ho già detto, che l’angiologo mi ha consigliato di mangiare, pane e pasta integrale o di semola di grano duro, oppure farine alernativa, tipo kamut, farro, mais, e abolire totalmente farina 0 e 00, vanno bene invece prodotti con farina tipo 1 o 2., quindi ecco perchè il pane che vi ho indicato è di farro e grano saraceno.

Continuate a seguirmi, nonostante il diario si chiuda qui, perchè forse forse, ci saranno altre novità interessanti

 

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »