Crea sito
I pasticci di casa mia

Diario di una dieta giorno quindici

Diario di una dieta giorno quindici: oggi mi sono inventata una nuova ricetta leggera, ma molto saporita, vellutata di cavolfiore verde. Per le vellutate in genere si usa panna o latte, ma non mi sembrava il caso di metterci dentro tanti grassi, ma non volevo neppure che sapesse solo di cavolfiore lesso. Come sempre mi sono armata di santa pazienza e ho iniziato a calcolare ciò che potevo mettere, senza compromettere la dieta e che mi desse soddisfazine e come al solito, ho vinto la sfida. Non avevo mai assaggiato il cavolfiore verde, ottimo, ha un gusto delicato, perfetto per la mia vellutata. La sera invece una bella insalatona ricca. Sotto vi spiego in dettaglio.

Diario di una dieta giorno quindici
Diario di una dieta giorno quindici

Diario di una dieta giorno quindici

Colazione: gr. 200 latte p.s. caffè senza zucchero + 2 fette biscottate con marmellata fatta in casa
spuntino:
1 pera
pranzo: vellutata di cavolfiore + 50 gr. crostini di pane
spuntino:
Yogurt magro alla frutta
cena: insalata di pollo
spuntino serale:
2 kiwi + 4 prugne secche
Ingredienti per la vellutata di cavolfiore verde
gr. 200 cimette di cavolfiore verde
gr. 50 stracchino
2 filetti di alici
4 o 5 mandorle tostate
1 fettina di aglio
1 cucchiaino di olio evo + 1 per condire
gr. 50 pane casereccio a fette

Preparazione

  • Lavate le cimette di cavolfiore verde e cuocetele in abbondante acqua bollente salata
  • In un frullatore versate le cimette insieme a tuti gli altri ingredienti, tranne il pane, con un po’ di acqua di cottura del cavolfiore e frullate sino a che non otterrete una crema della giusta consistenza
  • tagliate il pane a cubetti, scaldate molto bene una pentola antiaderente e mettete a tostare il pane, rigirandolo spesso affinchè si dori da ogni lato
  • impiattate la vellutata, condite con il secondo cucchiaino d’olio e aggiungete i crostini, rimarrete sorpresi quanto possa essere buona

Ingredienti dell’insalatona di pollo
gr. 120 pollo senza pelle giò cotto (alla piastra, bollito o arrosto)
1 mazzetto di rucola
5 o 6 pomodorini
5 o 6 olive taggiasche
1/2 cucchiaio di olio evo
sale q.b.
aceto di mele q.b.
In questa insalata potete aggiungere o togliere ingredienti e personalizzarla secondo i vostri gusti: quindi libero sfogo a carote, ravanelli, finocchi, cetrioli, lattuga, radicchio, …., fatela come meglio vi aggrada.

Se ti piacciono le mie ricette, o i miei consigli, seguimi anche sulla mia pagina Facebook “I pasticci di casa mia“, cliccando mi piace, rimarrai così sempre aggiornato sulle mie pubbicazioni.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »