Crea sito
I pasticci di casa mia

Diario di una dieta giorno undici

Diario di una dieta giorno undici. Prima di iniziare a dirvi cosa ho mangiato giorno 20 marzo, vorrei precisare alcune cose. Oggi mi è stata posta una domanda ben precisa: ma questa dieta è un fai da te o ti è stata data da un medico? Giustamente chi mi segue vuol capire se è una dieta equilibrata oppure se sono dosi e quantità date a casaccio. Rispondo subito a questa domanda, è una dieta di circa 1150 calorie, quindi per chi ha bisogno di perdere un bel po’ di peso, e le quantità di carboidrati, proteine, vitamine, fibre sono state stabilite da un medico e non da me, io mi limito ad unire, in ricette più o meno sfiziose gli ingredienti consentiti e nel giusto equilibrio, non c’è un giorno che non ci siano tutti gli elementi che servono al nostro organismo. I carboidrati li alterno, nel senso che possono essere, pasta, pane, riso, legumi, cereali, ma nelle quantità date, così come per le proteine, alterno carne, pesce, uova, latticini e salumi consentiti, quindi con un basso contenuto di colesterolo e di grassi,  o unendo alcuni ingredienti insieme tipo pane, carne e formaggio, quando preparo dei ripieni, ma nel giusto equilibrio,  le verdure e la frutta non mancano mai, anzi con la frutta a volte eccedo, in quanto spesso spilucco la frutta essiccata, che ormai a casa non manca mai. Spero con questo di aver tolto alcuni dubbi, anche se come ho già detto nel mio primo articolo Introduzione al diario di una dieta, questa dieta va bene per persone di una certa età di sesso femminile, che fanno poca attività fisica, negli altri casi, le dosi vanno sicuramente aumentate, le calorie vanno portate a circa 1600, aumentando le dosi di carboidrati e proteine.

Diario di una dieta giorno undici
Diario di una dieta giorno undici

Diario di una dieta giorno undici

Colazione: gr. 200 latte p.s. + caffè senza zucchero + 1 galletta di riso con un cucchiaino di confettura di susine fatta in casa
spuntino a metà mattina: 1 mela
pranzo: Piselli e carciofi con l’uovo + 35 gr. di pane
spuntino pomeridiano: 1 banana + tisana allo zenzero e limone (che vi darò a breve la ricetta)
cena: una tagliata di bovino + insalata di rucola, pomodori e cipolla rossa, il tutto condito con glassa di aceto balsamico
spuntino serale 1 kiwi e 1 fragola + 1 camomilla (sto bevendo poco, devo integrare con altri liquidi, la sera non era il caso di bere un the)

Ricetta dei piselli e carciofi con l’uovo

Ingredienti

gr.120 piselli freschi o surgelati
2 carciofi piccoli o 1 grande
1/2 cipolla
1 uovo
olio evo 1/2 cucchiaio
sale q.b.
1 limone per acidulare l’acqua della pulizia dei carciofi

Preparazione

  • Se usate piselli freschi sgranateli, lavateli e lasciateli poi sgocciolare in un colapasta
  • Pulite i carciofi, eliminando le foglie esterne più dure, le punte spinose e parte del gambo più duro, il restante spellatelo per togliere tutti i filamenti e immergete in acqua acidulata con il succo del limone
  • tagliate i carciofi in otto parti eliminando il fieno interno e immergete anche questi nell’acqua acidulata.
  • in una padella scaldate l’olio e fate imbiondire la cipolla, aggiungete i carciofi strizzai, e i gambi e fateli rosolare dolcemente, salateli
  • aggiungete i piselli, rimescolate, abbassate la fiamma e continuae la cottura a fiamma bassa, se utilizzate piselli surgelati, non occorrerà aggiungere alcun liquido, altrimenti aggiungete una meza tazzina d’acqua
  • regolate di sale e a fine cottura aggiungete l’uovo, incoperchiate e fate cuocere per un paio di minuti, poi tenndo chiuso col coperchio, spegnete il fuoco, lasciate che l’uovo si rapprenda con il calore
  • potete modificare la ricetta, facendo una stracciatela con l’uovo, quindi a fine cottura, versate l’uovo e rimescolate velocemente sino al completo rapprendimento

 
Se vi piacciono le mie ricette e i miei consigli seguitemi anche sulla mia pagina Facebook “I pasticci di casa mia“, cliccando mi piace, rimarrete così sempre aggiornati sulle mie nuove pubblicazioni.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »