Crea sito
I pasticci di casa mia

Calamari ripieni con cozze e pancetta

Sono in arrivo con la ricetta dei calamari ripieni di cui vi avevo accennato nel precedente articolo, della Calamarata con granchio reale dove Fabio ci  ha messo lo zampino: Calamari ripieni con cozze e pancetta affumicata. So che la pancetta si sposa perfettamente con i gamberi, perchè non provare anche con i calamari. Bravo Fabio per l’idea che mi hai datto, però poi è toccato a me elaborarla al meglio. Come appunto vi dicevo, da quattro che dovevamo essere a tavola, siamo diventati sette, quale occasone migliore per testare la bontà di questi calamari!? Vi dico, hanno fatto il bis, miglior risultato non potevo ottenere. La foto, così come quella di ieri, è orribile, ma non ero a casa mia e l’unico posto in cui potevo essere alla luce, era il giardino, con il piatto appoggiato sul piano inferiore di un barbeque, a 10 centimetri da terra, con un vespaio intero  che mi gironzolava intorno. Foto al volo, accovacciata a terra e poi a razzo al riparo in cucina, e tutta l’allegra brigata che aspettava me. 😀
Tutti siamo rimasti molto soddisfatti di questi calamari ripieni, la pancetta ha rilasciato un sentore di affumicato che persisteva al palato, molto gradevole.

Calamari ripieni con cozze e pancetta
Calamari ripieni con cozze e pancetta

Calamari ripieni con cozze e pancetta

Ingredienti

5 calamari di media grandezza
gr. 120 pane raffermo
gr. 40 parmigiano
gr. 60 pancetta affumicata
30 cozze
2 uova
3  spicchi d’aglio
1/2 bicchiere di vino bianco + 2 cucchiai
olio evo q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
prezzemolo

Preparazione
  • pulite le cozze, levando il bisso  (la corda che fuoriesce dale valve)  grattate con una ramina in acciaio nuova o con la lama di un coltello. le valve, lavatele accuratamente
  • in un tegame versate poco olio, uno spicchio d’aglio schiacciato, una macinata di pepe,  qualche stelo di prezzemolo e le cozze, coprite e mettete sul fuoco a fiamma vivace
  • dopo pochi minuti, le cozze si apriranno, spegnete e lasciate raffreddare
  • Eviscerate i calamari, tenendoli interi, tirando delicatamente la testa con i tentacoli, e la spada interna trasparente
  • levate il becco e gli occhi e staccate le ali laterali, spellateli
  • lavate tutto accuratamente
  • tagliate  a piccoli pezzi, la testa, i tentacoli e le ali
  • in un tegame, scaldate  poco olio e uno spicchio d’aglio schiacciato e fatelo  dorare
  • aggiungete i tentacoli e le ali  e fateli rosolare
  • sfumate con 2 cucchiai di vino bianco
  • regolate di sale e pepe
  • spegnete il fuoco, levate l’aglio e lasciate raffreddare
  • nel frattempo, estraete le cozze dal loro guscio, filtrate il liquido e tenetelo da parte
  • levate la cotenna alla pancetta, tagliatela prima a stiscioline longitudinali e poi a fettine sottile, dovrete ottenere dei quadratini di circa 1/2 centimetro per lato e spessi un paio di mllimetri
  • in una ciotola sbattete le uova con il pepe (non mettete sale), aggiungete il pane, il formaggio, la pancetta, del prezzemolo tritato, i tentacoli, e le cozze tagliate in due o tre pezzi, qualche cucchiaiata di liquido delle cozze
  • amalgamate il tutto, se occorre aggiungete altro liquido  delle cozze
  • lasciate riposare una decina di minuti, controllate se occorre aggiungere altro liquido, controllate anche di sale, tenendo presente che in cottura la pancetta rilascerà la sua sapidità
  • riempite le sacche dei calamari, sino a 3/4, chiudetele con uno stecchino
  • in un tegame, dove i calamari possano stare uno accanto all’altro, scaldate  l’olio con uno spicchio d’aglio, fate dorare, poi aggiungete i calamari
  • fateli rosolare da tutti i lati, salate e pepate, poi sfumate col vino bianco
  • appena l’alcool sarà evaporato, spolverate di prezzemolo e spegnete il fuoco

La presenza della pancetta, aggiunge un sentore di affumicato persistente al palato, molto gradevole, potete servirli come secondo o come antipasto.
Se ti piacciono le mie ricette e vuoi ricevere una news di ogni mio nuovo articolo, iscriviti a questo blog inserendo la tua mail nel box nella colonna qui a destra, (purtroppo visibile solo da desktop e tablet) altrimenti puoi cliccare mi piace sulla mia pagina Facebook “I pasticci di casa mia” . Arrivederci alla prossima ricetta, vi aspetto numerosi.
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »