Crea sito
I pasticci di casa mia

The verde con aloe vera e mirtillo

Dopo aver sentito parlare tanto bene delle proprietà benefiche dell’aloe vera e dei suoi effetti benefici sull’organismo, anch’io ho voluto provare a preparare in caso una bevanda con aloe vera. Questa è la mia prima ricetta: The verde con aloe vera e mirtillo. Vi premetto, che non sapendo se mi fosse  piaciuta, sono andata un po’ cauta con le dosi di Aloe vera, avevo molti dubbi sulla consistenza, l’idea di ritrovarmi in bocca un gel molliccio e viscoso, non mi allettava affatto. Ho una pianta di aloe vera e ne utilizzo il gel che fuoriesce dalle foglie, per scottature, eritemi ed altro ancora, quindi non riuscivo ad immaginare quella roba in un bicchiere. Però ormai mi conoscete, la curiosità di sperimentare, è più forte della paura di rimanerci male, e quindi mi son messa all’opera. Mi son messa all’opera, e pure alla grande, ho riunito in un bicchieri, tre ingredienti favolosi: il the verde, fresco dissetante, antiossidanti, diuretico e antinfiammatorio; il mirtillo, ottimo nella cura dei problemi circolatori, gambe gonfie e pesanti, antiemorragico, ottimo anche per gli occhi e la vista, e il terzo ingrediente, “panacea di tutti i mali” – Bhe non esageriamo, però ci sta vicina, l’aloe vera, a  cui vi rimando a questo mio articolo dove poter leggere tutte le sue virtù, che sono veramente tante: ALOE VERA LE SUE PROPRIETA’ E VIRTU’
Mentre scrivo, sto sorseggiando beatamente il mio  The verde con aloe vera e mirtillo, senza neppure l’aggiunta di zucchero, direi che l’esperimento è   riuscito alla perfezione.

The verde con aloe vera e mirtillo
The verde con aloe vera e mirtillo

The verde con aloe vera e mirtillo

Ingredienti per 1/2 l. di bevanda

ml. 450 acqua
4 bustine di the verde
2 pezzi da 10 cm circa di  foglia di aloe vera
ml. 50 di puro succo di mirtillo nero
zucchero o miele (facoltativo)
Preparazione

  • La sera prima mettete in infusione le bustine di the in acqua fredda e tenetele tutta la notte (Ricordate che per un buon the freddo non mettere mai in infusione in acqua calda, altrimenti si formerà quella brutta ed antiestetica patina oleosa, che si forma quando il the si raffredda
  • Al mattino, dopo aver tolto le bustine, prelevate il primo pezzo di aloe, lavatela velocemente e poi con un coltello affilato, togliete da un lato, la parte verde, posizionate un colino sopra il the, e svuotate tutto il gel con l’aiuto di un cucchiaio

    Gel di aloe vera
    Gel di aloe vera
  • fate la stessa cosa con l’altro pezzo (ho preferito dividere in due la foglia, altrimenti col peso avrebbe potuto sbilanciare il contenitore col the, facendo cadere tutto)
  • schiacciatelo e frantumatelo un po’ con un cucchiaio poi ponete in frigorifero e lasciate scolare il  gel e il succo per qualche ora
  • passato questo tempo riprendete il tutto, il gel rimasto mettetelo in un barattolo a chiusura ermetica e ponetelo in frigorifero e nei prossimi giorni vi darò qualche consiglio per utilizzarlo
  • aggiungete il succo di mirtillo e con una frusta emulsionate il tutto, il gel che dapprima si presenterà come una massa separata dal liquido, si emulsionerà perfettamente, senza lasciare residui e neppure dopo averlo lasciato alcune ore in frigorifero è tornato a raggrumarsi
  • volendo potete aggiungere dello zucchero o del miele, per dolcificare a vostro piacimento, io ho preferito bere il mio  The verde con aloe vera e mirtillo  fresco e senza zucchero, è ugualmente gradevole.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »