Crea sito
I pasticci di casa mia

Quiche di zucchine, gamberetti e patate

Sarò monotona, ma da brava casalinga che non butta via niente, quando ho degli ingredienti a casa di immediato deperimento cambio un po’  la carte in tavola e preparo un’altra cosa, e quindi col mio pesto di zucchina e menta e i miei gamberetti, già ingredienti delle ricette precedenti eccomi qui con la  Quiche di zucchine, gamberetti e patate. La pasta con pesto di zucchine e gamberetti ha riscosso un notevole successo e oggi con la quiche ho avuto il plauso della famiglia, comunque, tranquilli, nei prossimi giorni non vi propinerò altre ricette con questi ingredienti. Ci sarà invece una novità nel blog, per le  preparazioni in cui sono richiesti vari passaggi, dove ritengo opportuno fare delle foto esplicative, troverete in fondo pagina una carrellata su cui facendo clic vi si apriranno a pagina intera tutte le foto del procedimento.

Già che sono in vena di chiacchiere, volevo ricordarvi che se vi piacciono i miei articoli, potete iscrivervi al blog, inserendo la vostra mail, così che, in modo del tutto automatico, vi arriverà nella vostra casella di posta elettronica l’avviso e una piccola anteprima di ogni nuovo articolo. Per iscrivervi troverete più sotto a destra il box apposito.

Quiche di zucchine, gamberetti e patate
Quiche di zucchine, gamberetti e patate

Quiche di zucchine, gamberetti e patate

Ingredienti per una teglia da 30 cm.

Pasta brisè
gr. 400 pesto di zucchine e menta
gr. 400 gamberetti freschi
gr. 250 patate già sbucciate
gr. 200 zucchine già mondate
gr. 200 panna liquida
1/2 bicchierino di brandy

Preparazione
  • Preparate in anticipo la pasta brisè, la ricetta la trovate qui, io ho usato la multicereali per la ricetta clicca qui
  • preparate il pesto di zucchine e menta secondo la ricetta che trovate qui
  • sgusciate i gamberetti e levate il budellino nero sul dorso (è il loro intestino)
  • sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a fette sottili
  • lavate e spuntate le zucchine e poi tagliatele a rondelle
  • in una padella ricoprite il fondo di olio evo e fatelo scaldare
  • fateci rosolare le patate, non occorre che siano dorate, l’importante che siano morbide
  • levatele dall’olio e fate perdere l’unto in eccesso su carta da cucina e poi salatele
  • nello stesso olio versate le zucchine, che farete semplicemente ammorbidire
  • levate anche queste dall’olio e procedete come per le patate
  • versate sempre nella stessa padella i gamberetti e fateli saltare a fiamma vivace
  • sfumate poi col brandy, la cottura dei gamberetti dev’essere il più breve possibile
  • accendete il forno a 180°
  • stendete la pasta brisè che avevate messo a riposare in frigorifero, in un cerchio che possa coprire fondo e bordi della teglia e con i rebbi di una forchetta bucherellate il fondo
  • unite la panna al pesto e stendete un strato sottile sul fondo della quiche
  • poi disponete in un unico strato le zucchine
  • distribuite sopra i gamberetti
  • poi ricoprite col restante pesto
  • disponete a copertura le patate
  • ripiegate i bordi verso l’interno
  • cuocete in forno per circa 1 ora
  • lasciate intiepidire prima di servire, servirà a compattare  il ripieno
Carrellata di foto, passo passo


[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »