Crea sito
I pasticci di casa mia

Peperoni e melanzane ripiene con riso e macinato

Arriva l’estate e c’è abbondanza di peperoni, melanzane, zucchine, ottimi ortaggi, con cui si possono preparare mille ricette e molte prevedono l’utilizzo del forno, invece io voglio proporvi la  mia ricetta dei peperoni e melanzane ripiene con riso e macinato senza cottura in forno. Con questa ricetta, se avete come me un forno elettrico, si avrà un gran risparmio di energia, ma non solo, anche risparmio di tempo, sui fornelli cuoceranno prima, rimanendo morbidi.

Evvai, oggi sono riuscita a far la persona seria, professionale, seria, che si limita solo a presentare la ricetta, precisa e senza troppe chiacchiere. Concedetemi almeno questo attimo di giubilo 😀

Peperoni e melanzane ripiene con riso e macinato
Peperoni e melanzane ripiene con riso e macinato

Peperoni e melanzane ripiene con riso e macinato

Ingredienti

3 peperoni grandi rossi e gialli
2 melanzane medie
kg. 1 macinato misto
gr. 300 riso
gr. 120 parmigiano
1 l.   passata di pomodoro
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
1 ciuffo di basilico
olio evo
sale q.b.
pepe q.b.
olio di semi per friggere

Preparazione
  • Lavate e spuntate le melanzane, tagliatele a metà per il senso della lunghezza e svuotatele della polpa, creando delle barchette, lasciandone circa 3 millimetri su ogni lato, facendo attenzione a non romperle
  • per agevolarvi in questa operazione, prima con un coltello a punta, ben affilato, incidete il contorno, poi fate nella polpa dei tagli verticali, otterrete dei bastoncini, incominciate ad estrarre il primo pezzo più esterno, cercando di incidere il fondo senza bucarlo, poi man mano estraete in questo modo tutti i bastoncini
  • Tenete la polpa da parte
  • lavate i peperoni, tagliate anch’essi a metà per il senso della lunghezza, levate il picciolo, i semi e le coste bianche interne
  • mettete a scaldare l’olio per friggere e poi friggete poche per volta,  peperoni e melanzane, inserendo anche qualche pezzo di polpa delle melanzane, sino ad esaurimento
  • man mano scolate gli ortaggi su carta assorbente per fa perdere l’unto in eccesso
  • lasciate raffreddare
  • in un tegame, versate l’olio e fate rosolare la cipolla tritata
  • aggiungete poi la passata di pomodoro e continuate la cottura
  • regolate di sale
  • a fine cottura, aggiungete il basilico, e dell’acqua, per ottenere un sugo molto liquido, non aggiungete però altro sale, fate bollire un minuto e poi spegnete il fuoco
  • in una padella, scaldate poco olio con lo spicchio d’aglio schiacciato
  • fate rosolare la carne, sino a che non si sarà completamente asciugata
  • regolate di sale, levate l’aglio e lasciate raffreddare
  • mentre cuocete la carne, cuocete anche il riso in abbondante acqua bollente salata
  • scolatelo molto al dente e versatelo in una ciotola capiente
  • aggiungete un mestolo di sugo e rimescolate per bene,
  • aggiungete la carne e la polpa delle melanzane, che avrete precedentemente tritato grossolanamente, e amalgamate il tutto
  • lasciate intiepidire
  • aggiungette poi il formaggio, il prezzemolo tritato e il pepe
  • amalgamate tutti gli ingredienti
  • pendete una teglia capiente, versate abbondante sugo e se occorre, aggiungete un mestolo di acqua  (in cottura evaporerà lasciandovi un bel sughetto ristretto, ma eviterà che peperoni e melanzane si attacchino sul fondo
  • farcite gli ortaggi e man mano poneteli nella teglia, sino ad esaurimento
  • se occorre aggiungete altro sugo, ma non dovranno essere coperti.
  • coprite la teglia, ponetela sul fuoco e portate a bollore
  • abbassate e continuate la cottura per circa 20 -25 minuti
  • controllate ogni tanto che non si asciughino troppo, in questo caso aggiungete dell’acqua calda.
  • servite in tavola e condite la superficie con un po’ di sugo rimasto.
  • se volete una preparazione più leggera, invece di friggere peperoni e melanzane, fateli appassire in forno, prima di farcirli.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »