Crea sito
I pasticci di casa mia

Gelato al Whiskey di malto

Oggi vi propongo il gelato al whiskey di malto, che come potete immaginare sarà solo per adulti. Questo gelato è molto particolare nel gusto, per veri intenditori. Per la sua realizzazione ho utilizzato il Jack Daniel’s, whiskey dal profumo e dall’aroma molto intenso, con sentore di affumicato, di vaniglia, caramello, liquirizia, un bouquet molto complesso, oltre che un colore più intenso. Per gli estimatori di questo distillato, il gelato al whiskey di malto, sarà un’esperienza sensoriale veramente unica. Per renderlo ancora più goloso ho aggiunto dei piccoli cristalli  di croccantino. Nella ricetta che vi propongo tutte le misure saranno in grammi, così tutto risulterà più semplice, basterà una semplice bilancia.

Gelato al Whiskey di malto
Gelato al Whiskey di malto

Gelato al Whiskey di malto

Ingredienti

gr. 100 whiskey Jack Daniel’s
gr. 250 panna
gr. 250 latte fresco
gr. 110 zucchero
4 tuorli

Per il croccantino

2 cucchiai di zucchero
poca acqua

Preparazione
  • In un pentolino unite il latte e la panna e portatelo quasi a bollore
  • In un altro pentolino a bordi alti sbattete le uova con lo zucchero, sino a che non otterrete un composto bianco e spumoso, molto arieggiato
  • versate in questo composto, la miscela di latte e panna
  • con l’aiuto di una frusta amalgamate il tutto e mettetelo sul fuoco, dovrete raggiungere la temperatura di circa 80°, attenzione a non raggiungere il bollore, altrimenti la crema impazzirà e le uova si coaguleranno. Se non avete un termometro, la crema è pronta quando velerà il cucchiaio
  • togliete dal fuoco e lasciate intiepidire, poi riponetela in frigorifero a raffreddare completamente, quando sarà fredda vedrete che si sarà leggermente addensata
  • mentre la crema  riposa in frigorifero preparate il croccantino
  • in un pentolino, fuori dal fuoco amalgamate lo zucchero con 1/2 cucchiaio  d’acqua e poi ponetelo su fiamma bassa a caramellare, non giratelo, non fate nulla, attendete solamente che raggiunga un bel colore dorato
  • spegnete il fuoco e distribuitelo in uno strato sottile su un foglio di carta forno (io ho appoggiato la  carta sul piano del tavolo che è in granito, voi se avete un piano in marmo o metallico fate altrettanto, non fate questa operazione su un piano di legno, potreste rovinarlo, in mancanza d’altro utilizzate il fondo di una teglia in acciaio
  • lasciate che si solidifichi e si raffreddi completamente, e poi con la lama di un coltello tritatelo sino ad ottenere dei piccoli cristalli
  • Una volta freddata la crema  aggiungete il whiskey e con l’aiuto di una frusta incorporatelo (rimescolate per bene, il liquore tende a salire in superficie)
  • mettete in funzione la gelatiera e versate il composto, ci vorrà molto di più rispetto agli altri gelati, l’alcool non congela facilmente
  • quando il gelato sarà ormai mantecato incorporate poco per volta metà dei cristalli di croccantino, lasciate ancora in funzione la gelatiera sino a che non saranno distribuiti in maniera uniforme.
  • i restanti cristalli conservateli in frigorifero e utilizzateli per decorare al momento di servire

Se ti piacciono le mie ricette e vuoi ricevere una news di ogni mio nuovo articolo, iscriviti a questo blog inserendo la tua mail nel box nella colonna qui a destra, altrimenti puoi cliccare mi piace sulla mia pagina Facebook “I pasticci di casa mia” . Arrivederci alla prossima ricetta, vi aspetto numerosi.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »