Crea sito
I pasticci di casa mia

Macedonia alla Strega

Macedonia alla Strega
Macedonia alla Strega
Macedonia alla Strega

Oggi vi voglio proporre la macedonia alla Strega, non quella con il cappello a cono, la scopa e il naso bitorzoluto, ma il liquore Strega o Benevento. Non è una ricetta, praticamente tutti siamo capaci di tagliare a cubetti della frutta mista e farne una macedonia, ma solo suggerimenti su come aromatizzarla al meglio. Questa che vi propongo non è consigliata ai bambini, ma vi darò anche altri suggerimenti che potranno accontentare tutti i gusti e tutte l’età.
E’ una macedonia fusion, frutta nostrana, pere, arance, uva e fragole e frutta esotica: ananas, banane, mango, ma naturalmente potete usare la frutta che più vi piace.

Ingredienti

1 banana
1 pera
1 arancia
1 mango
2 fette d’ananas
1 grappolino d’uva
gr. 300 fragole
3 arance solo il succo
2 bicchierini di liquore Strega o Benevento
2 cucchiai di zucchero

Preparazione

  • Lavate accuratamente uva e fragole
  • tagliate l’uva in due o in quattro a seconda della grandezza, togliete i nocciolini e ponete in una ciotola capien
  • levate il picciolo alle fragole, tagliatele a tocchetti e aggiungetele all’uva
  • sbucciate al vivo l’arancia e tagliate anche questa a tocchetti che andrete ad aggiungere
  • sbucciate la banana e tagliatela a rondelle
  • sbucciate la restante frutta che taglerete a cubetti regolari e aggiungerete al resto
  • spolverate di zucchero e aggiungete il succo delle arance e il liquore
  • mescolate per bene, controllate la dolcezza e adeguatela ai vostri gusti
  • lasciate riposare in frigorifero coperta per almeno un paio d’ore.

Se non amate il gusto del liquore strega potete sostituire diminuendo notevolmente il succo d’arancia e aggiungendo dello spumante dolce sino a ricoprire la frutta.
Se invece dovete servire la macedonia a dei bambini, potete utilizzare solo suco di arancia e volendo, se le arance sono molto dolci, potete aggiungere un po’ di succo di limone che darà una nota di frescchezza in più alla preparazione.
A me piacce molto giocare con i colori, le forme e i sapori della frutta, mi sono dimenticatta di prendere dei kiwi, che avrebbero dato una nota di colore in più. Nel periodo delle feste, mi piacce aggiungere anche la carambola, che tagliata a fette si trasforma in bellissime stelle gialle, che fanno proprio festa.
Decidete voi, gusti e colori, se alcolica o analcolica, le varianti sono infinite.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »