Crea sito
I pasticci di casa mia

Ragù

Ragù
Ragù
Ragù

Il pranzo classico della domenica: pasta col ragù e polpette fritte. A casa mia il connubio pasta col ragù e polpette fritte era quasi obbligatorio (dico era, perché da quando Valentina è a dieta, evito le fritture) in quanto una volta terminata la pasta, volevano ancora un po’ di ragù nel piatto per poter fare la scarpetta con le polpette. Effettivamente sono buonissime, nulla da eccepire sulla golosità di questo secondo.

Il ragù è il sugo per eccellenza, ogni regione, ma diciamo pure che ogni famiglia ha la propria ricetta. Il più famoso è il ragù alla bolognese di cui parleremo in un’altra occasione.
Ecco invece come preparo io questo sugo
Ingredienti
gr. 250 macinato di bovino
gr. 250 macinato di suino
gr. 750 passata di pomodoro
1 bicchiere di vino rosso
1 cipolla
1 carota
1 cuore di sedano
dado da brodo classico (non metto la marca ma avrete capito)
olio evo q.b.

Preparazione

  • Per prima cosa tritare carota, cipolla e sedano
  • in un tegame, mettere a scaldare l’olio e far rosolare il battuto di verdure
  • quando le verdure saranno ben rosolate ed asciutte aggiungere il macinato e far rosolare, sgranando con un cucchiaio di legno
  • sfumare col vino rosso
  • dopo che il vino è evaporato, aggiungere la passata di pomodoro
  • aggiungere il dado
  • portare a bollore, abbassare la fiamma e continuare la cottura a fuoco bassissimo, rigirando di tanto in tanto, sino a che il ragù non si sia addensato e la carne non sia ben cotta.
  • regolare di sale
  • Far cuocere per circa 2 ore, se occorre aggiungere un goccio di acqua calda.
  • A fine cottura aggiungere a piacere, basilico o prezzemolo tritato.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »