Crea sito
I pasticci di casa mia

Schiacciatine al forno

Schiacciatine al forno
Schiacciatine al forno
Schiacciatine al forno

Ieri sera mi son resa conto che in frigorifero avevo varie cose avanzate, che se avessi lasciato mi sarebbero andate a male. Avevo un 3/4 di rotolo di pasta sfoglia già scongelata dal giorno precedente, un pezzo di carne del bollito, del prosciutto avanzato, insomma, varie cose, ma poco di tutto. Dovevo come al solito, preparare il pranzo per oggi per cui alla fine mi sono messa all’opera e con la pasta sfoglia e il prosciutto ho realizzato dei cornetti salati e con la carne lessata ho preparato queste schiacciatine al forno. Da pochi ingredienti sono riuscita a realizzare un pranzo un po’ insolito, ma almeno ho raggiunto lo scopo: svuotare il frigo dagli avanzi. Dei cornetti salati vi parlerò, spero domani, stasera invece vi spiegherò come ho realizzato queste schiacciatine al forno.

Ingredienti

gr. 200 circa di carne lessa
1 uovo
gr. 80 parmigiano grattugiato
gr. 50 pangrattato
latte quanto basta
1 mazzetto di prezzemolo
1 spicchio d’aglio
pepe q.b.
1 cucchiaio di olio evo
sale se occorre

Preparazione

Per prima cosa ho sfilacciato la carne e l’ho messa nel mixer con un goccio di latte per agevolarmi nell’operazione della frullatura. Quindi ho frullato il tutto e poi l’ho versato in una ciotola, ho aggiunto l’uovo, il pangrattato, il parmigiano, l’aglio schiacciato, il prezzemolo tritato e una spolverata di pepe. Non ho aggiunto sale in quanto la carne era già saporita, quindi ho amalgamato il tutto. Ho lasciato riposare dieci minuti, ho controllato se l’impasto richiedeva ancora latte e poi ho formato delle grosse polpette che poi ho schiacciato tra le mani per formare le schiacciatine.
Ho acceso il forno a 180° e nel frattempo ho preso una teglia antiaderente in cui ho versato un goccio d’olio evo. Ho unto così tutto il fondo e ho adagiato le schiacciatine, una accanto all’altra senza sovrapporle.
Quando il forno ha raggiunto la temperatura, ho infornato e ho fatto cuocere per circa mezz’ora.
Servite ancora calde, accompagnate da un’insalata di stagione. Chi come me lavora e prepara il pranzo la sera prima, può gustarle anche fredde, sono comunque buone, ma può riscaldarle per qualche minuto in forno e sono come appena fatte.
Se invece il vostro pranzi è più completo potete servirle o come antipasto o come secondo.
Naturalmente se volete potete farle anche fritte, ma risulteranno un pochino più pesanti e caloriche, anche se, inutile negarlo, il fritto è molto più gustoso.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »