Crea sito
I pasticci di casa mia

Lingua di manzo in insalata

Lingua di manzo in insalata
Lingua di manzo in insalata
Lingua di manzo in insalata

Oggi vi propongo un piatto abbastanza insolito: la lingua di manzo in insalata. Molti storceranno il naso, ma in molte regioni italiane viene considerato un piatto prelibato. Spesso si trova come piatto pronto nei negozi di gastronomia. Molti chef la stanno riscoprendo e presentandola nei loro ristoranti, cucinandola nei modi più svariati.

Ingredienti

1/2 lingua
1 carota
1 costa di sedano
1 mazzetto di prezzemolo

1 cipolla
2 foglie di alloro
2 chiodi di garofano
2 o 3 bacche di ginepro
1 cucchiaino di pepe in grani
3 spicchi d’aglio
1 limone solo il succo
1 cucchiaio di olive taggiasche
olio evo
sale q.b.
pepe q.b.

Preparazione

  • La sera prima strofiniamo la lingua con del sale per togliere eventuali impurità tra le papille che la ricoprono, poi laviamola accuratamente e mettiamola a bagno per tutta la notte.
  • Il giorno dopo mettiamo in una pentola tutti gli odori, il sale, ad eccezione di un paio di steli di prezzemolo, la lingua ben lavata e mettiamo a cuocere per circa due ore.
  • Nel frattempo prepariamo dell’olio aromatizzato all’aglio. In una tazza versiamo olio evo sufficiente per condire la lingua e aggiungiamo 2 spicchi d’aglio tagliati a fette e lasciamo riposare sino a che la lingua non sarà pronta.
  • Lla lingua sarà pronta quando infilzandola con la forchetta, non opporrà resistenza.
  • Una volta cotta lasciamola raffreddare nell’acqua di cottura.
  • Quando la lingua sarà tiepida, la toglieremo dal brodo di cottura, incidiamo la pelle e la spelleremo completamente.
  • A questo punto la affettiamo, disponendola su un piatto di portata.
  • Filtriamo l’olio e lo emulsioniamo con il succo di limone.
  • Con questa emulsione condiamo la nostra lingua di manzo in insalata.
  • Cospargiamo il prezzemolo tritato,  pepe macinato di fresco e decoriamo con le olive.

Provate questo piatto, ne rimarrete sorpresi. La lingua bollita è anche ottima per farcire dei panini.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »