Crea sito
I pasticci di casa mia

Minestra di riso con asparagi

Minestra di riso con asparagi
Minestra di riso con asparagi
Minestra di riso con asparagi

Questa ricetta, l’ho trovata anni fa su un vecchio libro di cucina, mi è piaciuta subito, per cui nel periodo invernale, la preparo spesso. Piace molto a tutti. Alla ricetta originale ho apportato, alcune varianti personali, per cui ora vi spiego come la preparo io, e nel contempo vi do anche le indicazioni su com’era l’originale, per cui a voi la scelta su quale realizzare.

Ingredienti
gr. 350 riso
gr. 600 di asparagi
1 noce di butto
gr. 150 pancetta dolce a cubetti
1 spicchio d’aglio
1 cipollina
1 manciata di prezzemolo tritato
1 dado di carne
1 pugno di parmigiano
olio
sale e pepe

Preparazione
Eliminate buona parte del gambo degli asparagi, tagliate via le cime e raschiate i rimanenti gambi, quindi tritateli con la cipolla, l’aglio, e la metà del prezzemolo. Lessate le cime in poca acqua leggermente salata e tenetele da parte conservando anche l’acqua.
Mettete al fuoco il burro e qualche cucchiaio di olio, fate fondere e rosolate la pancetta, aggiungete le verdure precedentemente tritate, salate, pepate, lasciate rosolare il tutto, quindi aggiungete l’acqua degli asparagi tenuta da parte e l’altra acqua calda, in cui avrete sciolto il dado, in modo di avere complessivamente circa due litri di liquido. Appena bollirà, aggiungetevi il riso, rimescolate e fate cuocere a fuoco piuttosto vivace, mescolando di tanto in tanto.
Controllate di sale. Quasi a fine cottura, unite le cimette di asparagi. Alcuni minuti prima di togliere dal fuoco, spolverizzatela con il restante prezzemolo e il parmigiano. Pepate ancora un po’ e servite subito in tavola.
La ricetta originale, prevedeva al posto del burro e pancetta, solo burro gr. 35 oppure in sostituzione gr. 75 di lardo, io ho preferito la pancetta, mi piace vederne i cubetti nel piatto.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »