Crea sito
I pasticci di casa mia

Pane integrale

[banner]Pane integrale
Pane integrale
Pane integrale

Ormai sapete che da anni il pane io non lo compro ma lo faccio a casa. Ne faccio di tutti i tipi e oggi ho preparato il pane integrale. Era da un pò di tempo che mio marito mi sollecitava affinché gli preparassi questo tipo di pane, a lui piace molto a me un pò meno, per cui ho tergiversato, ma alla fine ho capitolato.
Per la preparazione di questo pane integrale, ho acquistato dell’ottima farina bio e mi sono messa all’opera.
Purtroppo, per mancanza di tempo, ho fatto morire il mio lievito madre, per cui mi sono dovuta accontentare del lievito di birra, ma il risultato è stato comunque ottimo.

Ingredienti
1 kg di farina integrale biologica
600 – 700 gr. acqua
gr. 5 lievito di birra
gr. 20 sale
1 cucchiaino di zucchero

Preparazione

In una ciotola mettete circa 500 gr. di acqua, il lievito e lo zucchero, aspettate che il lievito si sciolga, ci vorrà un minuto, aggiungete la farina e iniziate ad impastare, aggiungete il sale e se occorre aggiungete altra acqua. Continuate ad impastare per almeno 10 minuti, sino ad ottenere una pasta liscia ed elastica.
Mettete l’impasto in una ciotola coprite con della pellicola e lasciate lievitare circa 1 ora e 1/2 in luogo caldo e privo di correnti d’aria. Io ho messo la ciotola nel microonde con luce accesa.
Passato questo tempo, riprendete la pasta , lavoratela un attimo sulla spianatoia per far uscire l’aria e iniziate a dare forma ai panini, che man mano appoggerete in una teglia antiaderente oppure ricoperta di carta forno. Lasciateli distanziati tra loro perchè dovranno lievitare ancora.
Se non volete fare i panini, potete anche fare un unico pezzo, dandogli una forma tondeggiante o a filone.
Ponete la teglia nel forno spento e con luce accesa e lasciate lievitare ancora per 1 e 1/2 ora o 2, fino al raddoppio.
Quando i panini saranno lievitati, toglieteli dal forno e accendetelo a 180°. A temperatura raggiunta cuocete i panini per circa 1/2 ora o comunque sino a doratura del pane.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

4 Risposte a “Pane integrale”

    1. Come dicevo a Corina, mi piace fare il pane, di grano duro, panini, ciabatte, pane alle patate, panini al vapore e chi più ne ha più ne metta. Ho dovuto fare di necessità virtù, sia mia figlia che mio marito sono intolleranti alle cattive farine e ai miglioratori, che mettono nei lievitati in commercio, per cui ormai da anni, pane, pizze e focacce sono solo quelle di casa. Grazie Giovanna della visita, spero che ci faremo ancora visite, perché anche tu hai delle belle ricette

    1. Mi diverto molto a fare il pane, e spesso cambio. Ieri ho preparato il classico pane salentino con semola di grano duro. E’ venuto benissimo, ho scoperto un piccolo trucco per migliorare la lievitazione e la cottura. Quanto prima lo pubblicherò. Ciao Corina e grazie della visita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »