Crea sito
I pasticci di casa mia

Pesce al forno

Pesce al forno

Pesce-al-forno
Pesce-al-forno

Ieri sera, per il pranzo di oggi ho preparato pesce al forno, proveniente dall’hobby di mio fratello, che ne aveva pescato veramente tanto. Quindi pesce freschissimo da cuocere immediatamente.
Ingredienti:
Pesce fresco
qualche pomodorino
olio evo q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
1 scalogno
1 spicchio d’aglio
un mazzetto di prezzemolo
1 bicchiere d’acqua
1 bicchiere di vino bianco
Per prima cosa eviscerare il pesce, tutti dicono di squamare il pesce e anch’io prima lo squamavo sempre, tranne quando dovevo farlo alla griglia, invece da un pò di tempo evito di squamarlo in quanto, in una trasmissione televisiva ho sentito che le squame proteggono il pesce in cottura ed inoltre se non viene manipolato, non si staccano dalla pelle e un volta cotto, diventa molto più semplice da spellare prima di servirlo. Ho sperimentato questa tecnica ed in effetti è vero, non solo il pesce rimane più gustoso, ma la pelle prendendola da un angolo si stacca in un sol pezzo, è veramente facile ed inoltre risparmi tanto tempo. Garantisco che le squame non si disperdono nel sughetto.

Quindi ritorniamo alla preparazione del pesce al forno, dopo aver pulito accuratamente il pesce ed averlo ben lavato, prendiamo una teglia in cui verseremo un filo d’olio, un pò di sale e pepe, lo scalogno e l’aglio tagliati a fettine e una spolverata di prezzemolo tritato finemente.
Saliamo leggermente all’interno della pancia del pesce e lo disponiamo nella teglia e tra un pesce e l’altro mettiamo qualche pomodorino tagliato a metà, versiamo l’acqua e il vino, saliamo e pepiamo la superficie del pesce, un’altro giro d’olio, il prezzemolo tritato e mettiamo in forno caldo a 180° e lasciamo cuocere per circa mezz’ora. Serviamo in tavola caldo o tiepido, versandoci sopra qualche cucchiaio del sughetto che si è formato nella teglia. Noi oggi l’abbiamo mangiato freddo, un pò per pigrizia, e un pò per il caldo. Tornare a casa dal lavoro e dover accendere nuovamente il forno per riscaldarlo, non c’era proprio la voglia, ma devo dire che era ottimo lo stesso, anzi me lo sono gustato molto di più, non scottava, l’ho potuto spellare con molta facilità, per cui tolta la pelle e la lisca, me lo sono proprio goduto.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

2 Risposte a “Pesce al forno”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »