Crea sito
I pasticci di casa mia

Penne all’ortolana

Penne all'ortolana
Penne all’ortolana. Un primo fresco e di stagione
Penne all’ortolana

Le penne all’ortolana sono un primo fresco, leggero, adatto anche ai vegani, ricco di quei prodotti dell’orto che l’estate ci porta in tavola, dandoci tutte le vitamine e i sali minerali che il nostro corpo ha bisogno. Sono inoltre a chilometro zero, con costi contenuti.
Ingredienti:
gr. 350 di penne rigate o altro formato
1 peperone rosso
oppure:
1/2 peperone rosso
1/2 peperone giallo
1 zucchina media
1/2 melanzana
15 pomodorini piccoli
1/2 cipolla
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaio di capperi
1/2 tazza di olive verdi snocciolate
1/2 tazza di olive nere snocciolate

origano q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
1 peperoncino facoltativo
6 cucchiai di olio extra vergine di oliva
Per prima cosa, laviamo ed asciughiamo le verdure, spuntiamo le zucchine e le tagliamo a rondelle sottili, leviamo il picciolo al peperone, togliamo i semi interni e le coste bianche e li tagliamo a tocchetti piccoli, sbucciamo la melanzana, la tagliamo a fettine e poi a bastoncini, i pomodorini li tagliamo in quattro spicchi.
Prendiamo una padella ampia, in cui metteremo l’olio e faremo soffriggere la cipolla che avremo precedentemente tritato, aggiungiamo il peperoncino e l’aglio schiacciato. Quando la cipolla sarà ben dorata, togliamo l’aglio e il peperoncino (a chi piace più piccante potrà lasciarlo per tutta la cottura) aggiungiamo tutte le verdure e facciamo stufare, aiutandoci se occorre con qualche cucchiaiata d’acqua. I tempi di cottura dipendono molto dal gusto, c’è chi ama le verdure piuttosto croccanti, quindi i tempi saranno più corti, chi invece come me, ama le verdure piuttosto morbide, continueranno per un altro pò, regoliamo di sale (ma non troppo, perchè aggiungendo le olive il grado di sapidità aumenterà) e chi non ha messo il peperoncino aggiunge una spolverata di pepe.
Quasi a fine cottura aggiungiamo i capperi, le olive tagliate a rondelle e abbondante origano, facciamo cuocere per altri 5 minuti, controlliamo di sale.
Mentre le verdure stanno andando mettiamo a cocere la pasta in abbondante acqua bollente salata. Scoliamo la pasta molto al dente e non troppo asciutta e la aggiungiamo al condimento, spadelliamo per qualche minuto e serviamo in tavola.
Questo sugo, potrebbe essere utilizzato anche per un’insalata di pasta, ma in questo caso vi consiglio di farlo con qualche ora di anticipo in modo che si possa raffreddare completamente e preferibilmente conservarlo in frigorifero così che, una volta condita la pasta, abbasserà la temperatura della stessa e fermerà la cottura. Volendo in questo caso potreste aggiungere altri ingredienti, ad esempio il mais o altro a vostro piacimento.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »