Crea sito
I pasticci di casa mia

Strudel salato

strudel salato
Strudel salato con tante cose buone



Strudel salato



Oggi è sabato e il tempo c’è, quindi facciamo qualcosa di più elaborato, ma non troppo. E’ da parecchio che non faccio lo strudel salato, Valentina è da un pò di giorni che me lo sta chiedendo, quindi sarebbe anche ora di accontentarla.
Veramente questo piatto mi ricorda i week end in montagna in Sila, a raccogliere funghi e castagne. Lo preparavo il giorno prima, mettevo in macchina altre vettovaglie e si partiva, pranzo già pronto, qualche bella costata di maiale comprata in loco, cotta alla brace con i funghi raccolti e due giorni spensierati.

Ora non siamo in autunno ma lo strudel è sempre ben accetto, quindi mettiamoci all’opera.
1/2 kg di pasta sfoglia già stesa
650 gr di carne macinata mista
450 gr spinaci surgelati
gr 200 philadelphia classica
180 gr parmigiano
120 gr di prosciutto cotto
formaggio tipo galbanone 12 fette di un paio di millimetri
sale pepe qb
aglio 1 spicchio
olio evo
Mettete in una padella l’olio l’aglio tritato finemente, aggiungere la carne macinata, fate rosolare, aggiungere poi gli spinaci precedentemente scongelati e tritati e fate cuocere ancora un pò, regolate di sale e pepe, fate asciugare bene. Fate raffreddare questo condimento, poi passate in una terrina, in cui aggiungere il formaggio grattugiato e la philadelfia, amalgamate il tutto, controllate di sale e pepe.
Prendete il rotolo di pasta sfoglia e stendetelo su carta forno, caso mai aiutandovi con un pò di farina sul piano.
Cercate di tirarla un pò in larghezza, a questo punto,stendete la metà del composto su poco meno della metà della pasta sfoglia, lasciando liberi un paio di centimetri dai bordi, ricoprite il composto con le fette di prosciutto cotto, poi sopra sistemate il formaggio a fette,
2013-04-15 10.37.41
ricoprite con l’altra metà di composto di carne e spinaci, sovrappone la pasta sfoglia rimasta libera, sigillate i bordi e praticate delle incisioni sulla superficie. Spennellate con un pò di uovo e aiutandovi con la carta forno su cui l’avevate adagiato all’inizio, mettetelo in una teglia ed infornate a 180° per circa 30′. Una volta sfornato, fatelo raffreddare una decina di minuti e poi servite. Mi raccomando, nel frattempo non dimenticatevi che l’avete infornato, perchè siete troppo prese con qualche altra ricetta, come ho fatto io oggi, altrimenti lo tirerete fuori un pochino abbrustolito. Comunque, nonostante la cottura un pò più prolungata, era veramente buono.
Una variante che faccio ogni tanto, è sostituire il prosciutto cotto con dei wurstel tagliati a fettine longitudinali, avrà un gusto un pò più prepotente, sono buoni tutti e due.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »