Crea sito

Ecco qui… un pasticcio: è da sempre che mi porto dietro l’etichetta di “pasticciona” non immeritatamente, lo ammetto! Senza combinare guai (per stavolta), aprendo il frigo ho trovato del bel radicchio rosso e qualche radice di topinambur (avanzati da una gustosa insalata che presto vi mostrerò!) e ho voluto provare ad aggiungere altri semplici ingredienti per preparare un contorno decisamente di stagione. È il bello dei pasticci: assemblarli in base a quello che fornisce la casa, ma in modo che siano pasticci di nome e non di fatto…

Questa, quindi, è la ricetta del mio pasticcio di radicchio, patate e topinambur: spero che vi piaccia e che spinga chi legge a combinare pasticci… buoni da mangiare!

 

pasticcioblog2

 

 

Pasticcio di radicchio, patate e topinambur
Ingredienti (per una pirofila media):
  • 1 cespo di radicchio rosso allungato
  • due grosse radici di topinambur
  • 3 grosse patate
  • 100 g di stracchino
  • 1 uovo
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale e pepe q.b.
Preparazione:

Far bollire le patate in acqua bollente senza sbucciarle per circa 20 minuti. Nel frattempo, tagliare il radicchio prima a metà e poi affettandolo per la larghezza, ottenendo tante striscioline; farlo poi appassire in una padella con poco olio. Sbucciare il topinambur, tagliarlo a tocchetti e passarlo in un’altra padella con un filo d’olio finché diventa morbido. A questo punto, le patate dovrebbero essere pronte: dopo aver verificato la cottura infilzandole con una forchetta, passarle sotto l’acqua fredda e poi sbucciarle. Tagliare anch’esse a cubetti, poi aggiungerle ad una delle due padelle (a fuoco spento), mettendovi poi anche il radicchio (o il topinambur, a seconda della padella scelta 😀 ). Salare e pepare a piacere, aggiungervi lo stracchino e mescolare bene: le verdure dovrebbero essere ancora abbastanza calde da scioglierlo, ma se così non fosse basta accendere il fornello per qualche istante, continuando ad amalgamarlo con le verdure. Versarvi poi l’uovo intero sbattuto, mescolare ancora gli ingredienti e poi versarli in una pirofila, appiattendo bene il pasticcio: infornarlo poi a 180°C per 10-15 minuti. Servire il pasticcio di radicchio, patate e topinambur ben caldo!

 

Il pasticcio di radicchio, patate e topinambur è un contorno ideale per secondi leggeri e veloci di carne, dal semplice petto di pollo passato in padella ad un tagliere di affettati.

E qual è la vostra ricetta preferita per un pasticcio? Se vi va di parlarmene nei commenti, io sono curiosa! 🙂

 

Pasticcio di radicchio, patate e topinambur