Crea sito

filetto di maiale all’olio alla Rovato

questo filetto di maiale all’olio, ispirato dal “manzo all’olio di Rovato”, nasce dalla sintesi di due cucine diverse, quella Italiana e quella Romena. A Bucarest, come del resto in tutta la Romania, il consumo di carne di maiale, tra l’altro di ottima qualità, è molto alto, ma viene preparata principalmente come arrosto. Da qui l’ispirazione di adattare una ricetta assaggiata qualche anno fa nel mio girovagare culinario, in uno dei più antichi locali di Rovato, la Trattoria Raffa. La cottura prolungata e l’utilizzo delle acciughe e del burro in rosolatura della carne, danno a questo piatto una personalità e un gusto unico.

filetto di maiale all'olio web1

filetto di maiale all’olio alla Rovato

per 4 persone

  • 1kg. filetto di maiale
  • 1 lt. acqua
  • 6-8 filetti di acciughe
  • 1 scalogno
  • 50 gr. burro
  • 1 bicchiere di olio evo

ingredients 4 servings

  • 1 kg. pork tenderloin
  • 1 lt. water
  • 6-8 anchovy fillets
  • 1 shallot
  • 50 gr. butter
  • 1 cup of extra virgin olive oil

procedimento

in una casseruola capiente, mettere lo scalogno tritato e i filetti di acciughe a sciogliersi nel burro per qualche minuto. Aggiungere la carne a pezzo intero e rosolare su tutti i lati per sigillarla. Coprire la carne con l’acqua e portare ad ebollizzione. Attenzione non salare, bastano le acciughe!

Togliere le eventuali impurità che potranno formarsi in superficie nei primi minuti di cottura con una schiumarola, ripetere la stessa operazione due o tre volte, dopo di chè, lasciare cuocere a fuoco basso per circa 3 ore.

A metà cottura girare la carne.

Mezz’ora prima del termine della cottura incorporare un bicchiere di olio evo a temperatura ambiente.

Al termine della cottura togliere la carne e restringere il sugo.

Servire il maiale all’olio accompagnato da patate rantott, ovvero bollite e poi saltate in una padella con la cipolla, oppure semplicemente da patate bollite prezzemolate, con abbondante sugo di cottura.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.