Tortine al pistacchio con mousse allo spumante e ribes

Le tortine al pistacchio con mousse allo spumante e ribes nascono per il contest Dolci Divini promosso dall’Associazione Italiana Food Blogger e da Dolcemente, in cui la sfida è elaborare nuove ricette di dolci o rivisitare quelle della tradizione, utilizzando vini, liquori o distillati. Mi piacciono molto i contest come questo, sono da stimolo a cercare nuovi abbinamenti, che diversamente non mi sarebbe venuto in mente di provare.

Banner-Dolci-DiVini

Per questa ricetta ho scelto uno spumante Brut Rosè, una tra le bollicine italiane che preferisco, che con il suo colore e gusto delicato si sposa bene con i frutti di bosco, tra i quali, per un’armonia cromatica, ho scelto i ribes. Per la base invece ho preparato dei dischi morbidi, simili ai dolcetti alle mandorle, ma nella versione al pistacchio, creando un contrasto dolce con il gusto più aspro e frizzante della mousse e dando vivacità con il verde acceso. Per finire un tocco di colore, di croccantezza e freschezza, con la granella di pistacchi ed i ribes. A casa mia queste tortine hanno avuto un successone e mio marito mi ha chiesto anche il bis. Se ho ingolosito anche voi, non dovete fare altro che prepararle, magari per una cena romantica a lume di candela. Poi non vi resta che affondare il cucchiaio in questa delizia cremosa ed assaporarla poco alla volta, sentire subito la mousse avvolgente e frizzante e sul finale la dolcezza della base al pistacchio che si scioglie in bocca. Io le trovo anche un po’ sensuali, e voi? 😉

Ingredienti per 2 tortine

Per le basi al pistacchio

  • 50 g di pistacchi al naturale
  • 50 g di zucchero
  • 1 albume

Per la mousse allo spumante e ribes

  • 100 ml di panna fresca
  • 50 g + 50 g di zucchero a velo
  • 100 g di ribes freschi
  • 50 ml di spumante Brut Rosè
  • 4 g di colla di pesce

Per decorare

  • granella di pistacchio
  • ribes freschi

Tortine sensuali al pistacchio con mousse allo spumante e ribes

Tortine al pistacchio con mousse allo spumante e ribes

Preparazione

  1. Per prima cosa preparate le basi al pistacchio. Frullate finemente i pistacchi, mescolate la polvere con lo zucchero ed infine amalgamate l’albume leggermente sbattuto a parte, deve solo schiumare e non montare completamente.
  2. Distribuite il composto all’interno di due coppapasta rotondi di … cm di diamentro, compattando con un cucchiaio e cuocete in forno preriscaldato a 160° per 15 minuti. I dischi al pistacchio risulteranno morbidi e umidi ma è normale, fateli raffreddare ed asciugare e raggiungeranno la consistenza giusta, rimanendo comunque molto morbidi e leggermente umidi all’interno. Fateli raffreddare completamente e poi sformateli con delicatezza.
  3. Preparate la mousse allo spumante e ribes. Mettete la colla di pesce a mollo in acqua fredda.
  4. Montate la panna fresca con 50 g di zucchero a velo.
  5. Frullate i ribes con lo zucchero, poi passateli ad un colino in modo da eliminare i semini, aggiungete lo spumante e mescolate.
  6. Aggiungete il composto di ribes e spumante alla panna montata e mescolate in modo da ottenere una colorazione omogenea.
  7. Scaldate un cucchiaio di crema e scioglietevi la colla di pesce ben strizzata.
  8. Aggiungete la colla di pesce alla crema di panna e ribes e mescolate.
  9. Assemblate le tortine. Rivestite i coppapasta con una striscia di carta forno, facendola aderire per bene ai bordi e sistemate all’interno i dischi al pistacchio.
  10. Distribuite sui dischi la mousse, livellandola con una spatola.
  11. Fate rassodare in frigorifero per almeno 6/7 ore.
  12. Al momento di servire sformate le tortine sfilando delicatamente il coppapasta e decorate con ribes freschi e granella di pistacchi.
Tortine sensuali al pistacchio con mousse allo spumante e ribes
Tortine sensuali al pistacchio con mousse allo spumante e ribes
 Copyright © iocucinocosi



Precedente Tisana allo zenzero, limone e miele Successivo Coppe cremose alle more e cioccolato bianco

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.