Risotto asparagi e vongole con mozzarella di bufala

Forse non avete mai assaggiato questo abbinamento che potrà sembrarvi insolito, ma vi garantisco che il risotto asparagi e vongole è davvero gustoso e particolare. I pomodori secchi danno ancora più sapore a questo risotto e la mozzarella di bufala lo rende cremoso e delicato.

Ingredienti

  • 350 g di riso Carnaroli (io uso riso biologico Magisa)
  • 6 asparagi
  • 200 g di vongole
  • 2 filetti di pomodori secchi
  • 100 g di mozzarella di bufala
  • 15 ml di vino bianco secco
  • patata, carota, sedano, cipolla, pomodorini, prezzemolo per il brodo
  • porro
  • sale
  • olio d’oliva

Risotto asparagi e vongole con mozzarella di bufala

Nome ricetta

Preparazione

  1. Preparate un brodo vegetale facendo bollire in 1,5 litri d’acqua leggermente salata una patata, una carota, un gambo di sedano, 4 o 5 pomodorini, un ciuffo di prezzemolo, mezza cipolla, il tutto precedentemente lavato, sbucciato e tagliato a pezzi, e gli asparagi interi.
  2. Dopo circa 5 minuti, quando gli asparagi saranno cotti, scolateli e proseguite la cottura degli altri ortaggi che richiedono un tempo maggiore.
  3. Fate sgocciolare e raffreddare gli asparagi e poi tagliateli a pezzetti.
  4. In una padella con un filo d’olio d’oliva fate appassire un pezzetto di porro tagliato tritato, poi aggiungete i pomodori secchi tagliati a pezzetti ed infine le vongole.
  5. Mescolate, fate cuocere qualche minuto e poi sfumate con il vino bianco.
  6. Versate nella padella il riso e fatelo tostare per qualche minuto.
  7. Aggiungete il brodo un mestolo alla volta, mescolate ed aggiungete ancora brodo man mano che viene assorbito dal riso.
  8. A metà cottura aggiungete gli asparagi e poco prima di spegnere il fuoco la mozzarella di bufala tagliata a cubetti.
  9. Mescolate, fate mantecare e poi servite il risotto ben caldo.

Guarda altre ricette con asparagi.

Tempo di preparazione: 20
Tempo di cottura: 2
Porzioni: 4 porzioni
Categoria: Primi piatti
5 ★★★★★ in base a 12 recensioni
Copyright © iocucinocosi



Precedente Pitta ripiena di Pasqua Successivo Caponata di zucchine

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.