Polpettone di patate con funghi, pancetta e scamorza

Il polpettone di patate con funghi e pancetta è un’ottima alternativa al classico polpettone di carne, più leggero ma altrettanto gustoso, con un ripieno filante di scamorza affumicata ed una croccante crosticina.

Ingredienti

  • 1 kg di patate
  • 250 g di funghi (champignon o quelli che preferite)
  • 50 g di pancetta a cubetti
  • 120 g di scamorza affumicata
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • olio di oliva
  • sale
  • pepe nero
  • noce moscata
  • cipolla
  • prezzemolo
  • pangrattato

Polpettone di patate con funghi, pancetta e scamorza

Polpettone di patate con funghi, pancetta e scamorza

Preparazione

  1. Lavate accuratamente le patate e lessate in abbondante acqua lasciando la buccia, in modo che non assobano acqua durante la cottura. Una volta cotte, scolatele, lasciatele intiepidire per non scottarvi, quindi eliminate la buccia e passatele allo schiacciapatate, raccogliendo la purea in una ciotola.
  2. Nel frattempo cuocete i funghi, precedentemente puliti con un panno umido e tagliati a cubetti, in una padella con un filo d’olio di oliva, un po’ di cipolla tritata ed un pizzico di sale. Dopo circa 15 minuti sollevate i funghi con una schiumarola in modo da non prelevare l’acqua in eccesso e versateli nella ciotola con la patate.
  3. Rosolate la pancetta a cubetti con pochissimo olio in una padella e poi aggiungetela al ripieno di patate.
  4. Tagliate la scamorza a cubetti ed aggiungetela nella ciotola, insieme al parmigiano, una manciata di prezzemolo tritato, un pizzico di pepe e di noce moscata, un filo d’olio ed amalgamate il tutto.
  5. Versate il composto su un foglio di carta forno piuttosto grande e dategli la forma di polpettone, quindi cospargetelo con abbondante pangrattato e aiutandovi con la carta rotolatelo in modo da coprirlo uniformemente di pangrattato.
  6. Ungete con olio la carta forno e richiudete il polpettone, prima chiudendo le estremità del foglio verso l’interno e poi rotolando tutto intorno, in modo da sigillare per bene il polpettone ed evitare che fuoriesca l’impasto in cottura. Poichè il polpettone in forno tenderà a gonfiarsi vi consiglio di sigillarlo anche con un giro di spago che terrà più ferma la carta forno.
  7. Sistemate il polpettone in una teglia e cuocete in forno a 200° per circa 30/40 minuti, girandolo a metà cottura in modo che la doratura sia uniforme.
  8. Fate riposare il polpettone di patate per 4 o 5 minuti fuori dal forno, quindi eliminate la carta, tagliatelo a fette spesse e servitelo.

Polpettone di patate con funghi, pancetta e scamorza

Copyright © iocucinocosi


Precedente Gigantoni ripieni all'Asiago e salsa allo zafferano Successivo Torta alle nocciole glassata al cioccolato

12 commenti su “Polpettone di patate con funghi, pancetta e scamorza

  1. lina il said:

    Che bella sorpresa scoprire il tuo blog stamattina. Questa ricetta è deliziosa. Da provare assolutamente

    • Si perchè no 🙂 Anzi mi sembra un’ottima idea, in questo modo avrà una leggera gratinatura anche all’interno delle fette se le tagli prima, oppure puoi scaldarlo intero e tagliare dopo le fette.

  2. Lucrezia il said:

    Mi potresti dire perché a me non è venuto con l’aspetto di un polpettone ma abbastanza aperto e sembra che le patate siano ancora come lesse dopo quasi un’ora di cottura?
    Grazie, lucrezia

    • Ciao Lucrezia, hai usato la carta forno come descritto nel procedimento? Le patate in cottura è normale che si gonfino e non tengano la forma se non vengono racchiuse in una teglia o, come in questo caso, avvolte nella carta forno. Mi dispiace, fammi sapere se è stato questo il problema. Per quanto riguarda la consistenza, a parte la crosticina esterna che è croccante, all’interno le patate in effetti si presentano morbide come un purè, essendo lesse è normale. Spero di esserti stata d’aiuto.

    • Ciao Barbara, mi dispiace, sei la prima persona che me lo dice, ma se hai dei suggerimenti sono ben accetti 🙂 Grazie comunque per aver provato la mia ricetta.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.