Melanzane a pesciolini

Le melanzane a pesciolini (in dialetto mulingiane a piscitielli) sono un contorno di melanzane fritte, saporite e croccantissime. Le ho assaggiate per la prima volta qualche settimana fa, a cena con alcuni amici in un agriturismo di Campora San Giovanni (CS), e siccome non le ho adorate da subito ho chiesto immediatamente alla mia amica Rosa, che è del posto, la ricetta di queste sfiziose melanzane. Con estrema gioia ho scoperto che sono facilissime da preparare e quindi non ho perso tempo e le ho rifatte a casa qualche giorno dopo. Le melanzane a pesciolini devono il loro simpatico nome al fatto che ricordano, per il loro aspetto, proprio la frittura di alici o di pesci piccoli. Ed ora, dopo questo aneddoto, non vi resta che prepararle e gustarle caldissime.

Ingredienti

  • melanzane
  • sale
  • farina
  • olio di semi per friggere
  • parmigiano grattugiato
  • menta o basilico (opzionale)

Melanzane a pesciolini

Melanzane a pesciolini

Preparazione

  1. Lavate le melanzane, eliminate le estremità e tagliatele a fette spesse 1 cm e poi a bastoncini spessi 1 cm, se le melanzane sono lunghe tagliate ciascun bastoncino a metà.
  2. Disponete i bastoncini di melanzane in un colino o scolapasta, cospargete di sale, sistemate sopra un peso e lasciate spurgare per 3 o 4 ore.
  3. Strizzate le melanzane stringendo i bastoncini tra le mani, infarinateli e friggeteli in abbondante olio bollente fino a doratura.
  4. Fate asciugare l’olio in eccesso sistemando i bastoncini in un contenitore con carta assorbente, poi spostate in un vassoio, cospargete con una manciata di formaggio grattugiato, se volete aggiungete foglie di menta o basilico fresco e servite le melanzane a pesciolini caldissime, come contorno o antipasto.

Copyright © iocucinocosi

Precedente Biscotti integrali allo yogurt con nocciole e mandorle Successivo Plumcake con nduja e cime di rapa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.