Frittata cresciuta di Pasqua

A Pasquetta la frittata cresciuta non manca mai sulla tavola della mia famiglia. La preparava mia nonna e la sua ricetta è passata a mia zia ed ora me, una ricetta della tradizione calabrese rustica e saporita. Si chiama frittata cresciuta perchè ci sono le uova, ma in realtà ha più la consistenza di una torta rustica, preparata con un impasto lievitato tipo pasta della pizza, a cui poi vengono aggiunte le uova e la farcitura di formaggi e salumi calabresi. Come tutte le ricette di famiglia, per giunta meridionale, la dose originale è per 10/12 persone, una bella famiglia numerosa che si riunisce intorno alla tavola per le feste pasquali, ma che io ho ridotto per me e mio marito. Se volete preparare la dose originale per 1 kg di farina dovete semplicemente aggiungere 6 uova medie e quadruplicare le dosi dei restanti ingredienti (in questo caso dovrete utilizzare una teglia più grande e cuocere per 10/15 minuti in più). Se non trovate i salumi e i formaggi tipici calabresi, vi lascio anche i link alla Bottega Italiana della mia città, che vende anche online ed ha ottimi prodotti.

Ingredienti per 4 persone

Frittata cresciuta di Pasqua

Frittata cresciuta di Pasqua

Preparazione

  1. Versate nella ciotola dell’impastatrice la farina, l’olio, il lievito sbriciolato, azionate il gancio e versate l’acqua a filo, facendola amalgamare piano piano. Lavorate a media velocità fino ad ottenere un panetto omogeneo e liscio che si stacca dalla ciotola.
  2. Aggiungete il sale e fatelo incorporare.
  3. Spostate l’impasto sulla spianatoia, lavoratelo leggermente con le mani formando un panetto e riponetelo in una ciotola, coprite con pellicola, avvolgete con una copertina e fate lievitare in un luogo caldo e asciutto fino al raddoppio.
  4. Una volta raddoppiato l’impasto aggiungete le uova, sbattute a parte in una ciotola, mescolando fino a quando l’impasto non le avrà completamente assorbite raggiungendo una consistenza più liquida.
  5. Aggiungete i salumi ed i formaggi tagliati a cubetti ed una macinata di pepe nero, amalgamate e versate in una teglia unta di olio di 20/22 cm di diametro.
  6. Riponete ancora in un luogo caldo a lievitare per altri 30-40 minuti.
  7. Cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 30 minuti, fino a doratura.

Copyright © iocucinocosi



Precedente Hot Cross Buns - Panini dolci con uvetta Successivo Brioche filante

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.