Confettura di zucca, carote e mandorle

Quale modo migliore per inaugurare le ricette di ottobre, se non con la regina della tavola autunnale, sua maestà la zucca. Col suo colore caldo ed il suo gusto dolce e morbido ci accompagnerà fino alle porte dell’inverno in tantissime preparazioni. La zucca è molto versatile e si può utilizzare in molte ricette sia salate che dolci.

Stavolta ne ho fatto una deliziosa confettura, con l’aggiunta di carote e mandorle.

La confettura di zucca, carote e mandorle è una confettura insolita e particolare, poichè ottenuta da ortaggi e non da frutta, ma molto gustosa e sicuramente sana e genuina perchè preparata solo con zucca, mandorle e zucchero, senza pectina e altri conservanti. Si può utilizzare come qualsiasi confettura o marmellata dolce, per farcire crostate, muffin e torte, ma è ottima anche per accompagnare formaggi stagionati.

Ingredienti per 4 vasetti da 250 ml

  • 1 kg di polpa di zucca
  • 200 g di carote
  • 100 g di mandorle a lamelle
  • 400 g di zucchero
  • 1 limone

Confettura di zucca, carote e mandorle

Confettura di zucca, carote e mandorle

Preparazione

  1. Sbucciate la zucca, eliminate i semi e filamenti interni e tagliatela a cubetti.
  2. Pelate le carote e tagliatele a cubetti.
  3. Versate i cubetti di zucca e carote in una pentola con 300 ml di acqua e cuocete a fuoco basso fino ad ottenere una purea morbida. Se necessario aggiungete altra acqua e mescolate molto spesso in modo che il composto non si attacchi al fondo della pentola.
  4. A questo punto frullate la polpa con un frullatore ad immersione in modo da ottenere una consistenza fine e vellutata.
  5. Aggiungete il succo del limone, lo zucchero e le mandorle a lamelle e proseguite la cottura a fuoco basso, sempre mescolando di tanto in tanto.
  6. Per verificare la consistenza della confettura fate la classica prova del piattino: versate su un piattino un cucchiaino di confettura, se inclinando il piattino la confettura non scivola allora è pronta, altrimenti tenetela ancora sul fuoco fino a raggiungere la giusta densità.
  7. Riempite i vasetti, precedentemente sterilizzati, con la confettura ancora calda, lasciando circa 1 cm dal bordo. Chiudete con i tappi, sigillandoli bene, capovolgete i vasetti e lasciateli raffreddare. Quando sono completamente freddi capovolgeteli in modo da formare il sottovuoto e conservateli in un luogo asciutto e buio.
  8. Utilizzate la confettura per farcire torte o crostate oppure per accompagnare formaggi stagionati.

Confettura di zucca, carote e mandorle

Copyright © iocucinocosi


Precedente Cavoletti di Bruxelles con speck e grana Successivo Biscotti alla liquirizia, agrumi e mandorle salate

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.