Carciofi in pastella integrale al pecorino

I carciofi in pastella sono saporiti e croccanti, con la mia speciale pastella integrale insaporita con pecorino diventano ancora più gustosi e sfiziosi, da servire come contorno ma anche come stuzzichino per un aperitivo o antipasto.

Ingredienti per 4 persone

  • 5 carciofi
  • 30 g di farina integrale di farro
  • 20 g di farina di grano saraceno
  • 20 g di semola di grano duro
  • 40 g di farina 0
  • 120/130 g di acqua
  • 2 cucchiai di pecorino grattugiato
  • sale
  • pepe nero
  • cipollotto fresco
  • basilico
  • prezzemolo
  • olio evo
  • olio di semi per friggere

Carciofi in pastella integrale al pecorino

Carciofi in pastella integrale al pecorino

Preparazione

  1. Pulite i carciofi eliminando la punta e le foglie esterne più dure, dovete lasciare solo i cuori, la parte più tenera ed un pezzetto di gambo e tagliate ciascun cuore in 4 parti. Man mano che li pulite mettete i carciofi in una bacinella d’acqua acidulata con limone, in modo che non anneriscano.
  2. Fate appassire in una padella con un filo d’olio extra vergine di oliva un po’ di cipollotto tritato e poi versate i carciofi. Aggiustate di sale, aggiungete un bicchiere d’acqua e fate cuocere per una ventina di minuti, facendo asciugare completamente l’acqua.
  3. Preparate la pastella integrale mescolando le farine in una ciotola, aggiungete il pecorino, due pizzici di sale, una macinata di pepe nero, prezzemolo e basilico tritati e l’acqua a filo, mescolando con una frusta fino ad ottenere una pastella densa.
  4. Scaldate abbondante olio di semi in una padella profonda, immergete ciascun pezzetto di carciofo nella pastella e tuffateli nell’olio bollente, friggendoni pochi alla volta.
  5. Fate dorare uniformemente i carciofi girandoli un paio di volte, sollevateli con una schiumarola e riponete in un contenitore rivestito di carta assorbente.
  6. Terminate di friggere tutti i carciofi impastellati e serviteli subito ben caldi e croccanti.
Copyright © iocucinocosi



Precedente Coppa ai lamponi con crema di ricotta Successivo Zeppole al pistacchio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.