Biscotti alla liquirizia, agrumi e mandorle salate

L’autunno per me è voglia di casa, di un caminetto acceso e di coccole. Di un libro da leggere sorseggiando una tisana calda con biscotti che profumano delle cose buone di una volta. In autunno, complici le giornate più corte e fresche, ho più voglia di trascorrere del tempo in casa e di stare con le mani in pasta, a sporcarmi di farina, sentire il profumo di burro sulle mani e l’odore di biscotti che si diffonde per casa. Stavolta il pretesto per preparare i primi biscotti della stagione è stato il Contest Dolci Divini promosso dall’Associazione Italiana Food Blogger e da Dolcemente, allo scopo di valorizzare gli abbinamenti fra i dolci ed il grande mondo del vino, dei liquori e dei distillati. Per il contest ho scelto un liquore tipico della mia terra, il liquore di liquirizia calabrese, che ho utilizzato per preparare dei biscotti ruvidi e rustici come quelli della nonna, preparati con pochi e semplici ingredienti. I miei biscotti profumano di agrumi calabresi, il limone ed il bergamotto delle coste ioniche reggine. E per creare un contrasto con il gusto dolce e fresco della liquirizia e degli agrumi ho aggiunto mandorle salate. Stavolta il profumo per casa non era quello del burro (perchè ho utilizzato olio di oliva) ma un inebriante profumo di liquirizia. Non ho neanche aspettato che i biscotti si raffreddassero per assaggiarne uno, perchè avevo l’acquolina già a sentirne il profumo: sono croccanti, friabili e profumati ed il leggero contrasto salato delle mandorle conferisce quel gusto in più. Se anche a voi ho fatto venire l’acquolina con i miei biscotti alla liquirizia, agrumi e mandorle salate dovete solo ritagliarvi un po’ di tempo e prepararli, ci vuole poco più di mezz’ora e poi non vi resterà che sgranocchiarli. Un consiglio: fate una dose doppia perchè uno tira l’altro e finiranno in un attimo!

Ingredienti per 15 biscotti alla liquirizia

  • 225 g di farina 0
  • 75 g di liquore di liquirizia calabrese (io ho usato Liquorizia della Nature Med)
  • 75 g di olio evo delicato
  • 50 g di mandorle tostate salate
  • 50 g di zucchero
  • 2 limoni biologici calabresi
  • 1 bergamotto biologico calabrese
  • 1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

Biscotti alla liquirizia, agrumi e mandorle salate

Biscotti alla liquirizia, agrumi e mandorle salate

Preparazione

  1. Tritate grossolanamente le mandorle in modo da ottenere una granella non troppo fine. Se non trovate le mandorle già tostate e salate, preparatele disponendo le mandorle pelate su una teglia rivestita di carta forno, cospargetele di sale e tostatele in forno fino a leggera doratura. Poi eliminate il sale in eccesso e tritatele (non frullate, dovete ottenere una granella e non polvere).
  2. Setacciate in una ciotola la farina ed il lievito e mescolateli con lo zucchero, la scorza grattugiata degli agrumi ben lavati, la vaniglia e la granella di mandorle salate.
  3. Aggiungete nella ciotola, poco alla volta e mescolando, anche l’olio, il liquore di liquirizia calabrese ed un pizzico di sale. Vi consiglio di utilizzare un olio extra vergine di oliva molto delicato ed aromatico, evitando oli più decisi e pungenti che a mio avviso hanno un gusto troppo forte e spiccato per i dolci.
  4. Impastate gli ingredienti nella ciotola fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo.
  5. Prelevate un po’ di impasto (circa 35 g) e formate dei bastoncini lunghi 7 cm e spessi 1,5 cm, arrotolando l’impasto sul piano di lavoro o tra le mani.
  6. Disponete i bastoncini ben distanziati tra loro su una teglia rivestita di carta forno e cuocete a 180° per 20 minuti, fino a leggera doratura.
  7. Lasciate asciugare i biscotti nel forno spento altri 5 minuti e poi fateli raffreddare a temperatura ambiente su una gratella prima di servirli.
  8. Potete conservare i biscotti per qualche giorno in una scatola di latta o in un contenitore ermetico.

Biscotti alla liquirizia, agrumi e mandorle salate

Con questa ricetta partecipo al Contest Dolci Divini

Banner-Dolci-DiViniCopyright © iocucinocosi



Precedente Confettura di zucca, carote e mandorle Successivo Torta gianduia con caramello

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.