Pasta di mandorle colorata

Deliziosa la pasta di mandorle!
La pasta di mandorle, o pasta reale, non ha bisogno di tante presentazioni, infatti è tra le preparazioni dolciarie siciliane più conosciute ed apprezzate!
E’ buonissima, scenografica e si presta a tante altre preparazioni o decorazioni, oltre ad essere essa stessa già un dolcetto prelibato.
Oggi vi descrivo la mia interpretazione e il mio metodo di preparazione velocissimo e semplicissimo con qualche piccola accortezza.
Io in genere la preparo per impiegarla nella preparazione della cassata siciliana, ma ci si può davvero sbizzarrire con la fantasia, ad esempio vi consiglio di dare anche una sbirciatina alle mie caramelle di cassatine siciliane realizzate con pasta di mandorle homemade (Caramelle di cassatine siciliane)!
Intanto andiamo subito a prepararla….

  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo50 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per realizzarla basteranno:

200 g mandorle non pelate
40 g acqua
125 g zucchero a velo
2 cucchiai farina di mandorle (60 g circa)
1 fialetta di colorante alimentare liquido (solo se la si desidera colorata)
30 g miele

Procedimento

È importante utilizzare mandorle non pelate perché garantiscono un gusto decisamente più autentico e migliore anche se ciò comporterà un passaggio iniziale aggiuntivo per la necessità di pelarle.
Iniziamo quindi sbollentando le mandorle per due minuti esatti, così da riuscire a pelarle velocemente. Le priviamo della pellicina e le asciughiamo per bene tamponandole, poi le frulliamo sino a ridurle ad una farina il più sottile possibile.

In un pentolino mettiamo l’acqua, lo zucchero a velo ed il miele ( se si preferisce è possibile utilizzare solo zucchero a velo ma ovviamente sommando le relative dosi). Accendiamo il fuoco e facciamo sciogliere lo zucchero completamente. Ci vorranno pochissimi minuti.

Se occorre colorata in questa fase aggiungiamo anche il colorante alimentare.
Io in genere la coloro di verde, utilizzo il colorante liquido e ricavo il verde mescolando mezza fialetta di colorante liquido giallo con mezza fialetta di colore blu.

Aggiungiamo subito anche le mandorle tritate a farina e giriamo velocemente con una frusta per far rapprendere ed amalgamare bene la pasta senza farla attaccare. Sarà pronta in un minuto!
Quindi possiamo spegnere il fuoco, aggiungiamo i due cucchiai di farina di mandorle, amalgamiamo bene poi trasferiamo il composto ottenuto su di un piano da lavoro spolverato con zucchero a velo e lo lasciamo raffreddare almeno 40 o 50 minuti.

Trascorso questo tempo lavoriamo la pasta con le mani sino ad ottenere un panetto.
La pasta è appiccicosa ma con un pizzico di pazienza si ottiene un bel panetto!
Lasciamolo riposare ed indurire in frigo almeno un’oretta così sarà più facile lavorarlo, poi possiamo utilizzarlo come preferiamo!

Conservazione e consigli

La pasta di mandorla si conserva anche un mese in frigorifero opportunamente sigillata in pellicola, magari lavorandola di tanto in tanto per evitare che indurisca troppo.

Per lavorarla con meno difficoltà consiglio di stenderla tra fogli di carta forno. In questo modo si riuscirà a gestire con molta più facilità e più velocemente.

Per qualsiasi dubbio o informazione scrivetemi pure nei commenti o sul mio profilo instagram @iochemidivertoincucina, dove potete seguirmi per restare sempre aggiornati su tante ricette dolci e salate, video e storie quotidiane! Grazie, un abbraccio!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da iochemidivertoincucina

Ciao! Io sono Elisa, napoletana con un'immensa passione per la cucina. Con le mie ricette sfiziose spero di farvi divertire insieme a me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.