Crea sito

Zuccotto ai Pavesini mezzani

 
Pavesini mezzani, che strana definizione! In realtà è una cosa molto semplice. Ho utilizzato i pavesini per creare degli strati divisori, quindi “in mezzo” alle creme… da qui, mezzani.
Data la spiegazione etimologica, passiamo alla ricetta.
COSA SERVE?
6 pacchettini di pavesini (classici o al caffè)
farina di cocco
Per la ganache al cioccolato fondente:
250 gr cioccolato fondente
1 cucchiaio di cacao amaro

250 gr panna liquida

Per il pan di spagna al caffè: 
Le dosi si misurano in vasetti di yogurt da 125 ml:
1 uovo
1 vasetto di zucchero
1 bustina di vanillina
1/2 vasetto di polvere di caffè
1 vasetto di farina 00
1 cucchiaio pieno di cacao amaro
1/2 vasetto di panna liquida
1/2 vasetto di olio di semi di girasole
1 pizzico di sale
1/3 di vasetto di rum
1/2 bustina lievito istantaneo per dolci

Per la crema alla nutella e mascarpone:

250 gr di mascarpone
400 gr nutella
150 gr panna montata

 

Per la crema chantilly alla nocciola:
250 ml di latte
2 tuorli d’uovo
50 gr zucchero
35  gr farina
1 bustina di vanillina
40 gr di nescafé alla nocciola
1/4 tazzina di rum
100 ml di panna da montare

Per la bagna: latte parzialmente scremato e rum

Per la decorazione:
Petali di cioccolato al latte
Chicchi di caffè ricoperti di cioccolato

 
COME SI PROCEDE? 
Preparare il pan di spagna sbattendo l’uovo con lo zucchero, la vanillina e la presa di sale. Aggiungere la polvere di caffè e il cacao amaro, poi, in sequenza, la farina, l’olio, la panna liquida, il rum e infine il lievito. Imburrare e infarinare una teglia con cerniera e infornare a 150°C per i primi 20 mine poi a 180°C fino a fine cottura. Per esser certi che il pan di spagna sia pronto, fare la prova dello stecchino .
Intanto, preparare la crema chantilly alla nocciola. 

In una pentola di acciaio dal fondo spesso, amalgamare i tuorli con lo zucchero e la vanillina. Incorporare il nescafè, poco per volta e poi la farina. Aggiungere a filo il latte, meglio se caldo. Far cuocere a fuoco lento, sempre rigirando, fino a che la crema non comincia a fare le prime bolle. Togliere dal fuoco e aggiungere il rum. (Evitare di mettere troppo rum, rischierebbe di far diventare amara la crema).
Quando la crema sarà completamente raffreddata, montare la panna con un cucchiaio di zucchero e unire alla crema, girando lentamente dal basso verso l’altro onde evitare di smontarla.
Per la crema alla nutella e mascarpone, basta amalgamare insieme i due ingredienti e la crema è pronta!
Ora non resta che comporre in nostro zuccotto ai pavesini mezzani. Rivestire una ciotola fonda con della carta alluminio, rivestire, poi, la carta alluminio con le fette di pan di spagna al caffè. Bagnare il pan di spagna con latte mischiato a rum, disporvi sopra la crema a nutella e mascarpone. Ricoprire con uno strato di pavesini, bagnarli con pochissimo latte e rum e spolverarli ben bene con la farina di cocco. Fare un altro strato di pavesini sulla farina di cocco e bagnare anch’essi pochissimo. A questo punto versare la crema chantilly alla nocciola. Coprire con uno strato di pavesini che bagneremo pochissimo, poi farina di cocco e ancora pavesini bagnati pochissimo. Chiudere il tutto con della carta stagnola e lasciar riposare in frigo per 3 ore.
Trascorse le 3 ore, preparare la ganache al cioccolato sciogliendo a bagnomaria il cioccolato con il cacao e aggiungendo, poco alla volta, la panna precedentemente riscaldata. Quando la ganache sarà pronta, disporne qualche cucchiaio sul fondo di un vassoio dai bordi alti. Togliere la carta alluminio dalla superficie dello zuccotto e capovolgerlo sul vassoio con la ganache. Togliere la restante carta stagnola e ricoprire lo zuccotto con la rimanente ganache al cioccolato. Decorare a piacere. Io ho usato dei petali di cioccolato al latte e chicchi di caffè ricoperti di cioccolato fondente. Mettere in frigo e lasciar riposare almeno 3 ore prima di servire. Io vi consiglio di preparare questo zuccotto il giorno prima, di modo che abbia il tempo di riposare e di insaporirsi ben bene.
 
Stay tuned, stay cook!
Per altre ricette visitate anche la mia pagina su altervista:

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.