TRIPPA ALLA ROMANA RICETTA ORIGINALE

Trippa alla romana ricetta originale del famoso piatto tradizionale della cucina laziale. Se non vi piace la trippa, questa la amerete. Non lo dico tanto per dire, lo dico perché è quello che è successo a me. Io la trippa non la amo affatto, mi dà fastidio quel sapore così forte di frattaglie. Preparata nel modo in cui vi spiegherò più sotto però la trippa assume un sapore delicatissimo, un gusto intenso ma gradevolissimo che davvero conquista al primo assaggio.

 

TRIPPA ALLA ROMANA RICETTA ORIGINALE piatto tipico con frattaglie
TRIPPA ALLA ROMANA RICETTA ORIGINALE piatto tipico con frattaglie

Trippa alla romana ricetta originale

 

COSA SERVE?

  • 1 kg di trippa precotta
  • 2 carote
  • 2 coste di sedano
  • 80 g di guanciale
  • 100 g di pecorino grattugiato
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • qualche foglia di menta fresca
  • passata di pomodoro q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale e peperoncino a piacere
  • aceto di vino bianco q.b.

 

 

COME SI PROCEDE?

La trippa, si sa, ha un odore un po’ forte. Per eliminare quello sgradevole odore dalla trippa bisogna lasciarla marinare per alcune ore, meglio ancora se per tutta la notte, in una scodella piena di acqua e aceto di vino bianco. Si mette la trippa nella scodella e si ricopre di uguali quantità di acqua e aceto. Si fa riposare coperta da pellicola trasparente per tutta la notte in frigorifero.
Il mattino seguente, si toglie la trippa dal liquido di marinatura e si risciacqua sotto l’acqua corrente.

Tagliare quindi la trippa a listarelle abbastanza sottili e della lunghezza di 6-7 centimetri.

Cuocere la trippa alla romana. In un ampio tegame imbiondire in olio extravergine di oliva la cipolla, la carota e il sedano grattugiati. Aggiungere poi l’aglio, il guanciale a listarelle e la trippa e rosolare il tutto. Sfumare quindi con vino bianco secco.

A questo punto, aggiungere la passata di pomodoro, la menta e il peperoncino e cuocere la trippa a fuoco basso per circa 1 ora. Aggiustare di sale e aggiungere anche il pecorino grattugiato, continuare la cottura fino a che la trippa non sarà ben cotta.

Servire la trippa calda magari con del buon pane bruschettato.

Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Precedente TORTA FREDDA YOGURT E FRAGOLE Successivo SEMIFREDDO AL CAFFE'