Crea sito

TORTA DI PAN BRIOCHE SOFFICISSIMA con pesto e pomodori secchi

La torta di pan brioche più soffice che ci sia, grazie ad uno speciale impasto ed alla speciale lievitazione. Farcita con pesto genovese e pomodori secchi. Perfetta per un aperitivo, un brunch, per la merenda salata, per la cena oppure per un buffet salato. E’ super soffice e si conserva soffice per più giorni grazie alla tecnica di impasto ed alla lievitazione che se fatta in frigorifero garantisce una sofficità che dura per più tempo.

TORTA DI PAN BRIOCHE SOFFICISSIMA con pesto e pomodori secchi
TORTA DI PAN BRIOCHE SOFFICISSIMA con pesto e pomodori secchi

Torta di pan brioche

 

COSA SERVE?

  • Ingredienti per il pan brioche:
    2 uova
    250 g di farina 00
    250 g di farina 0 tipo Manitoba
    180 ml di latte intero
    100 g di burro
    50 g di zucchero
    10 g di sale
    8-25 g di lievito di birra fresco (leggi sotto perché)
  • Ingredienti per il ripieno:
    7-8 cucchiai di pesto genovese (per prepararlo in casa cliccare QUI )
    100 g di pomodori secchi dissalati
  • Per spennellare:
    1 tuorlo
    3 cucchiai di latte

 

TORTA DI PAN BRIOCHE SOFFICISSIMA con pesto e pomodori secchi
TORTA DI PAN BRIOCHE SOFFICISSIMA con pesto e pomodori secchi

 

COME SI PROCEDE?

Come scegliere le dosi di lievito da utilizzare? Se si preferisce una torta salata veloce da far lievitare a temperatura ambiente e cuocere in giornata, utilizzare un cubetto intero di lievito di birra fresco in inverno e mezzo cubetto in estate. Se invece si sceglie una lievitazione più lunga in frigorifero in modo da ottenere una torta salata ancora più soffice e che resti soffice per più giorni, utilizzare 8 g di lievito di birra fresco.

Attivare il lievito di birra. Sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido e aspettare che si raffreddi (per scoprire tutti i segreti della attivazione del lievito di birra cliccare QUI ).

Preparare l’impasto. Versare in planetaria il latte con il lievito e la farina, azionare la planetaria alla velocità 1 e aggiungere le uova una alla volta. Non aggiungere l’uovo successivo fino a che il primo non sia stato completamente assorbito dall’impasto. Aggiungere a questo punto lo zucchero e il sale e ancora una volta aspettare che l’impasto li assorba completamente.
Quindi inserire il burro in crema un cucchiaio per volta. Non aggiungere il cucchiaio successivo fino a che il precedente cucchiaio di burro non sia stato completamente assorbito dall’impasto. Quando tutto il burro sarà stato assorbito, lavorare l’impasto per 5 minuti sempre a velocità 1, poi aumentare a velocità 3 e lavorare per altri 5 minuti. Quindi tornare a velocità 1 e lavorare per 2-3 minuti, poi a velocità 3 e lavorare per 2-3 minuti, poi ancora 1 e così via fino a che l’impasto non si staccherà dalle parete della ciotola e rimarrà attaccato solo sul fondo della stessa. La pasta brioche più si lavora e meglio è, più sarà soffice e per più tempo conserverà la sua sofficità. Quindi non abbiate fretta, fatela girare in planetaria per almeno 20-30 minuti.

 Far lievitare a temperatura ambiente. Spegnere quindi la planetaria, lavorare leggermente la pasta con le mani e formare una palla. Mettere l’impasto in una ciotola, coprire con pellicola trasparente e far lievitare a temperatura ambiente per 1 ora lontano da correnti d’aria.
Preparare il pesto ai pomodori secchi. Prima preparare il pesto genovese, poi metterlo nel tritatutto insieme ai pomodori secchi dissalati (vanno bene anche quelli sott’olio) e tritare il tutto fino ad ottenere una crema omogenea.
Comporre la torta di pan brioche. Stendere il pan brioche in forma di rettangolo, spalmarvi sopra la crema di pesto genovese e pomodori secchi ed arrotolare. Tagliare a fette il “salsicciotto” così ottenuto. Poggiare le fette di pan brioche in una teglia rivestita di carta forno.
Far lievitare per la seconda volta. A questo punto si deve scegliere (in base alla quantità di lievito utilizzata) se far lievitare a temperatura ambiente le rose fino al raddoppio di volume oppure mettere la teglia in frigorifero e far lievitare in frogorifero per tutta la notte.
Se si sceglie la lievitazione a temperatura ambiente: spennellare la superficie delle rose con un tuorlo sbattuto insieme al latte, coprire con un panno umido pulito e far lievitare fino al raddoppio di volume.
Se si sceglie la temperatura in frigorifero: coprire la torta di rose con pellicola trasparente e far lievitare in frigorifero fino al giorno dopo, quindi togliere dal frigo, eliminare la pellicola trasparente, spennellare con tuorlo d’uovo e latte sbattuti insieme, coprire con un panno umido e far riposare a temperatura ambiente per 1-2 ore prima di infornare.
Infornare. Qualsiasi lievitazione si sceglia (a temperatura ambiente o in frigorifero) terminata la seconda lievitazione, infornare la torta di pan brioche in forno già caldo a 180°C per circa 30 minuti in base alla potenza del forno.
Sfornare e far intiepidire prima di passare su un piatto da portata e servire. Oppure far raffreddare e conservare in una busta di plastica avvolta in un panno oppure in un contenitore ermetico fino al momento di servire.

Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.