Rotoli ripieni con farina nera


Vado al supermercato in cerca della farina manitoba che uso sempre per le lunghe lievitazioni. Strano a dirsi, non la trovo. A questo punto ho due alternative: disperarmi o virare su un altro tipo di farina.
Poiché amo le sperimentazioni, ho escluso a priori la farina 0 o la farina 00. Mi è caduto invece l’occhio su una farina scura, la dicitura esatta è “Farina per pane nero”. Mmmmhhhh interessante. Vado a leggere gli ingredienti e scopro che non è una farina ma un mix di farine rese scure dal malto d’orzo e che comprende anche avena, riso, semi di girasole e sesamo. Ok, affare fatto! La prendo immediatamente e corro a casa ad impastare. Per non osare troppo, la diluisco con la classica farina 00 riproponendomi, poi, di aggiustarne le dosi nel caso l’esperimento fosse riuscito.

Esperimento più che riuscito. Saporiti, soffici, profumati e “caserecci”. Soddisfazione e gusto appagati! Provate i miei rotoli ripieni, non ve ne pentirete.

COSA SERVE?

I impasto:
130 gr di lievito madre attivo
130 gr di acqua tiepida
260 gr di farina 00

II impasto:
I impasto +
40 gr di birra
130 gr di farina conad per pane nero
65 gr di acqua tiepida
1 uovo
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaio di insaporitore aromatico
7 gr di sale

Per la farcia:
kebab di pollo
wurstel affumicato
ricotta fresca
pecorino grattugiato

COME SI PROCEDE?

In una scodella di vetro o di acciaio, sciogliere il lievito madre con l’acqua e poi aggiungere la farina. Impastare bene fino ad ottenere un panetto sodo ed elastico che lasceremo riposare a temperatura ambiente, coperto con pellicola, fino al raddoppio di volume.
Quando sarà raddoppiata, sciogliere questo primo impasto con l’acqua e la birra tiepide, aggiungere poi, uno per volta e in sequenza rispettivamente la farina, l’olio, l’uovo  e solo alla fine il sale e gli aromi. Lasciar riposare a temperatura ambiente fino al raddoppio coperto con pellicola trasparente.
Quando sarà raddoppiato, passare in frigo per almeno 8 ore (potete anche lasciarlo lì 24-36 ore a seconda) e lasciare che maturi. Trascorso il tempo desiderato, toglierlo dal frigo e impastare nuovamente. Stendere il panetto (che risulterà abbastanza morbido) in forma di rettangolo su un tavolo in legno aiutandosi con della farina nera. Farcirlo con gli ingredienti sopraelencati o con quello che più vi piace e lasciate riposare fino a che non sarà raddoppiato ancora un volta in volume.
Infornare quindi in forno già caldo a 240°C e ultimare la cottura con il grill per far dorare anche la parte superiore.
Lasciare intiepidire prima di servire. E’ ottimo anche freddo.

Stay tuned, stay cook! 😉

Precedente Pizza con lievito madre e farina nera Successivo Tartufi al caffè con cuore di nutella