CANTUCCI ALLE MANDORLE

Ricetta cantucci alle mandorle: biscotti secchi tipici toscani, in particolare della zona di Prato. Ricchi di mandorle, si accompagnano al vin santo. L’antica ricetta dei cantucci di Prato, tramandata da madre in figlia, prevede solo 4 ingredienti: farina, zucchero, uova e mandorle in proporzioni diverse di famiglia in famiglia. Pochi e poveri ingredienti, quelli che le famiglie contadine di un tempo avevano in casa. La povertà dilagante non consentiva preparazioni impegnative, ma la voglia di un dolcetto doveva comunque essere appagata perché la povertà non può togliere a nessuno un momento di piacere. La soluzione, il giusto compromesso erano appunto i cantuccini. Il vino si produceva in casa, lo avevano tutti e ne producevano vari tipi. Con cosa accompagnare dunque questi biscotti secchi? Il vin santo fu la risposta e da allora la tradizione è rimasta invariata: cantucci e vin santo è a tutt’oggi il binomio perfetto.
Ciò che oggi si è leggermente modificata è la ricetta dei cantucci a cui si aggiungono aromi e un pizzico di burro o di olio in modo da rendere l’impasto più palatabile e idoneo a palati che nel tempo sono diventati più esigenti, meno rustici.

 

RICETTA CANTUCCI ALLE MANDORLE biscotti di Prato
RICETTA CANTUCCI ALLE MANDORLE biscotti di Prato

Ricetta Cantucci alle mandorle

 

COSA SERVE?

  • 250 g di farina 00
  • 2 uova intere
  • 130 g di mandorle tostate non pelate
  • 125 g di zucchero semolato
  • 50 g di burro fuso
  • 8 g di lievito istantaneo per dolci
  • buccia grattugiata di mezza arancia
  • buccia grattugiata di mezzo limone
  • 1 pizzico di sale

 

RICETTA CANTUCCI ALLE MANDORLE biscotti di Prato
RICETTA CANTUCCI ALLE MANDORLE biscotti di Prato

 

 

COME SI PROCEDE?

Preparare l’impasto dei cantucci alle mandorle. In una scodella (lavorando con una forchetta) oppure nella ciotola della planetaria (con la frusta K) lavorare le uova con lo zucchero, il burro fuso, il sale e la buccia grattugiata dell’arancia e del limone. Aggiungere poi 80 g di mandorle tostate e tritate e lavorare ancora il composto. Aggiungere la farina e il lievito istantaneo setacciati e lavorare ancora il composto per un paio di minuti. Infine incorporare 50 g di mandorle tostate e tagliate grossolanamente a punta di coltello.

Dividere il composto dei cantuccini alle mandorle in quattro parti e versare la quarta parte di questo composto su un piano ben infarinato, darle la forma di un cilindro e adagiare il cilindro così ottenuto in una teglia rivestita di carta forno.
Ripetere il procedimento anche per le altre tre parti di composto: alla fine avrete una teglia con 4 cilindri (distanziateli tra loro perché in cottura cresceranno essendo presente il lievito nell’impasto).

Infornare i cilindri così ottenuti in forno già caldo a 180°C per 20 minuti.

Togliere i cantucci alle mandorle dal forno, tagliare i cilindri a fette in diagonale, allargare leggermente i biscotti in modo che possano prendere aria.

Infornare nuovamente i cantuccini alle mandorle a 180°C per altri 10-15 minuti in base alla potenza del forno.

Sfornare i cantuccini alle mandorle e farli raffreddare completamente prima di passarli in un piatto da portata e servirli con un buon bicchiere di vin santo o di vino moscato.

I cantuccini alle mandorle si conservano in un contenitore ermetico per più giorni senza mai perdere la loro caratteristica friabilità.

Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Precedente DOLCE CON NOCI Successivo ROTOLO DI NATALE