Crea sito

Pollo alle mandorle con chayote e crema di zucchine

Collio-Vitae-4Il Collio DOC 2012 di Raccaro nasce dalla commistione di tre uve: Friulano, Sauvignon e Pinot grigio. E’ un bianco che si crede rosso, dal retrogusto finale mandorlato, fresco ma intenso. L’ho pensato con un piatto corposo ma delicato al tempo stesso, dal retrogusto dolciastro grazie al chayote;  le mandorle a legare il tutto. Un abbinamento per concordanza, dunque. Ma non è il solito piatto di pesce abbinato ad un calice di vino bianco. E’ un piatto di terra: pollo, per la precisione. Carne sì, ma delicata. Si sposa benissimo alle mandorle.  Intinto nella crema di zucchine è una meraviglia e accompagnato al chayote, dolciastro ma dal sapore deciso, secondo me è il top. L’utilizzo della panna e del burro mi richiamano il finale latteo del vino. E’ così che nasce il mio Pollo alle mandorle con chayote e crema di zucchine.

Con questa ricetta partecipo al concorso Collio Vitae, White Wine Culture indetto da Il Cucchiaio d’Argento.

COSA SERVE?

Ingredienti per 2 persone:
300 gr di sovracosce di pollo
250 gr di chayote
1/2 cipolla piccola
1 spicchio d’aglio
1 zucchina grande o 2 piccole
15 mandorle pelate
qualche cubetto di pancetta affumicata
burro q.b.
olio evo q.b.
Sale
pepe
paprika piccante e dolce
semi di cardamomo
1 cucchiaio di panna da cucina

Collio-Vitae-5

COME SI PROCEDE?
Lavo le sovracosce di pollo, le privo della pelle, le taglio a cubetti e le condisco con un filo d’olio evo. Trito 10 mandorle nel tritatutto, aggiungo una punta di paprika piccante e le uso come panatura dei miei cubetti di pollo. Lascio riposare.
Intanto pulisco e lavo le zucchine, le taglio a cubetti e le faccio saltare in un pò di olio evo e pancetta affumicata. Lascio che cuociano senza coperchio di modo che si asciughino bene. Salo, pepo e quando sono cotte tolgo dal fuoco e lascio raffreddare.
Con l’aiuto di guanti pulisco il chayote e lo taglio in cubetti. Li faccio saltare in padella di pietra con una noce di burro, un filo d’olio, l’aglio e la cipolla in fette e un pizzico di peperoncino. Copro con un coperchio per farle cuocere, poi lo ritolgo e faccio asciugare. Tolgo le chayote dalla padella, lasciando però l’aglio (di modo che insaporisca anche il pollo),li metto da parte. Verso i cubetti di pollo mandorlati nella padella di pietra (con il loro olio e un’altra noce di burro), aggiungo qualche seme di cardamomo, le restanti 5 mandorle (tagliate in pezzi grossolani a punta di coltello) e faccio rosolare tutto insieme all’aglio che avevo lasciato in precedenza. Poi copro con un coperchio e lascio cuocere. Quando saranno cotti, tolgo il coperchio e lascio asciugare. Lascio riposare per qualche minuto, intanto passo le zucchine nel tritatutto in modo da ottenerne una cremina alla quale aggiungo la panna da cucina.
E’ giunto quindi il momento di creare il piatto. Al centro del piatto verso mezzo cucchiaio di crema di zucchine e sopra distribuisco il pollo mandorlato. Da un lato metto i cubetti di chayote e cipolle, dall’altro lato uno o due cucchiai di crema di zucchine. Servo accompagnando il piatto a un bel calice di vino bianco Collio di Raccaro, ricavato da tre qualità di uva: Friulano, Sauvignon e Pinot grigio.

Collio-Vitae-2
Stay tuned, stay cook! 😉

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.