Crea sito

PIZZA NAPOLETANA IN PADELLA

La pizza napoletana in padella è sofficissima e cuoce senza forno ma sul fornello in poco tempo. Buonissima e pratica, una rivoluzione in cucina. Non ci credete? In effetti non ci credevo neanche io.

La pizza napoletana cotta in padella nasce da un esperimento o, per meglio dire, da un azzardo. Ieri mi sentivo spregiudicata, allora invece di cuocere la pizza nella teglia ho deciso di provare la cottura in padella.
Ultimamente mi sono molto appassionata alla cottura in padella, è pratica e veloce ed in vista della stagione calda in cui accendere il forno sarà tragico e commovente, credo che la cottura in padella potrà risolvere molti problemi. Ma mai, onestamente, avrei pensato che anche la pizza napoletana potesse venire bene cotta sul fornello.

Ho voluto provare lo stesso, tanto, mal che andasse, avrei buttato un panetto di pizza… e pazienza!

Ovviamente avevo già preparato l’impasto della pizza (con il lievito di birra), avevo aspettato che lievitasse e, quando il panetto era pronto ho osato!

A proposito di lievitazione, io solitamente preparo il giorno prima l’impasto della pizza utilizzando solo 2 grammi di lievito di birra e poi faccio lievitare i panetti in frigorifero (come vi spiego più sotto), ma se volete potete impastare la mattina utilizzando 10 grammi di lievito di birra e poi far lievitare l’impasto della pizza a temperatura ambiente (saltando la fase della lievitazione in frigorifero). Se volete impastare dopo pranzo per mangiare la pizza la sera stessa, dovrete ulteriormente aumentare le dosi di lievito fino ad un massimo di 20 g e fare lievitare l’impasto a temperatura ambiente (saltando anche in questo caso la fase della lievitazione in frigorifero). Più sotto troverete sia il procedimento con la lievitazione in frigorifero sia il procedimento senza lievitazione in frigorifero. Scegliete voi le dosi di lievito di birra da utilizzare in base al tempo di lievitazione che desiderate.

Tornando alla pizza napoletana in padella, dicevo, dopo la lievitazione del panetto ho azzardato la cottura in padella poi ho passato la pizza su un piatto da portata e, ancora scettica, volevo quasi buttarla senza nemmeno assaggiare. Poi però mia mamma ha insistito e ho tagliato la pizza a fette… non credevo ai miei occhi: un impasto leggerissimo ed alveolato. Ero esterrefatta! A quel punto l’ho assaggiata e la pizza era non buona, ma di più! Arriva anche mia sorella da Napoli, assaggia la pizza e se ne innamora letteralmente arrivando a dire che la pizza cotta in padella è più buona della pizza in teglia cotta nel forno di casa.

Che dire? Esperimento più che riuscito! Viva la pizza napoletana e viva la cottura in padella!

 

PIZZA NAPOLETANA IN PADELLA ricetta senza forno con lievito di birra
PIZZA NAPOLETANA IN PADELLA ricetta senza forno con lievito di birra

Pizza napoletana in padella

 

COSA SERVE?

Ingredienti per circa 3 pizze di 20-22 centimetri:

  • 500 g di farina 00 (oppure 250 g di farina integrale e 250 g di farina 00)
  • 230 g di acqua
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2-10-20 g di lievito (a seconda dei tempi di lievitazione scelti)
  • 10 g di sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero

 

 

PIZZA NAPOLETANA IN PADELLA ricetta senza forno con lievito di birra
PIZZA NAPOLETANA IN PADELLA ricetta senza forno con lievito di birra

 

 

COME SI PROCEDE?

Attivare il lievito di birra. Intiepidire 30 ml di acqua, aggiungere il lievito sbriciolato e lo zucchero, mescolare in modo da sciogliere sia lo zucchero che il lievito e far riposare per 10 minuti. Si formerà una schiuma in superficie, indice di attivazione del lievito. Per scoprire tutti i trucchi per sciogliere il lievito cliccare QUI .

In planetaria, versare 200 ml di acqua a temperatura ambiente, aggiungere il sale e mescolare in modo che si sciolga. Versarvi quindi la farina ed iniziare ad impastare. Aggiungere il lievito di birra attivato ed impastare ancora, quindi incorporare l’olio extravergine di oliva e continuare ad impastare fino ad ottenere un panetto liscio e ben incordato intorno al gancio della planetaria.

Se si impasta a mano: sciogliere il sale in 200 ml di acqua, disporre la farina a fontana e versarvi l’acqua salata. Impastare, poi aggiungere il lievito attivato ed impastare ancora, poi l’olio ed impastare fino ad ottenere un panetto omogeneo che non resta appiccicato alle mani.

In qualsiasi modo si impasti, passare poi l’impasto in una ciotola e coprire con pellicola trasparente. Far riposare per 2 ore.

Dividere l’impasto in panetti. Dividere l’impasto in 5-6 panetti ed adagiare i panetti così ottenuti (non stesi) in teglie spolverate di farina. Sigillare bene il tutto con la pellicola trasparente.

Far lievitare i panetti di pizza in frigorifero oppure a temperatura ambiente. Se si fa lievitare in frigorifero, lasciare i panetti in frigorifero per tutta la notte e tirarli fuori il giorno dopo 2-3 ore prima di cuocerli. Se si fa lievitare a temperatura ambiente, far lievitare i panetti di pizza napoletana in luogo tiepido fino al raddoppio di volume dei panetti stessi.

 

COME CUOCERE LA PIZZA NAPOLETANA IN PADELLA?

 

Quando non si ha voglia o non si ha tempo di accendere il forno, perché rinunciare al piacere di una buona pizza? Pensate che non sia possibile cuocere una pizza senza forno? Vi dimostrerò che vi sbagliate!

Oggi vi insegno come cuocere in padella la pizza napoletana.

Istruzioni per la pizza napoletana cotta in padella. Dopo aver fatto lievitare i panetti, stendere un panetto di pizza in una padella di circa 22-24 centimetri unta di olio. Ungere di olio anche la superficie del panetto steso. Portare la padella sul fuoco, coprire con il coperchio e cuocere a fuoco basso per circa 5-7 minuti. Capovolgere la pizza aiutandosi con il coperchio (come si fa con la frittata), condire la superficie della pizza con sugo di pomodoro semplice, coprire nuovamente con il coperchio e cuocere la pizza a fuoco basso per altri 7 minuti circa. Condire la pizza con mozzarella (o altro formaggio a piacere) e continuare la cottura a fuoco medio-basso per altri 5 minuti circa.

Passare quindi in un piatto da portata la pizza napoletana cotta in padella e servire magari con qualche fetta di prosciutto cotto, rucola fresca a piacere o con il proprio condimento preferito.

Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.