Crea sito

Pizza | Impasto Base con Lievito di Birra

Pizza | Impasto Base con Lievito di Birra è di una sofficità unica e grazie a due trucchetti mantiene la sua sofficità per molto tempo dopo la cottura… fin a 3 giorni. Non ci credete? Provatelo!
Un consiglio: non abbiate paura degli impasti morbidi. E’ proprio quella morbidezza che conferirà sofficità al prodotto finale. Maneggiare un impasto morbido è molto semplice: basta sporcarsi le mani di farina e stendere l’impasto. In questo modo sarà facile stenderlo e non resterà attaccato alle mani. Pizza impasto base con lievito di birra è un impasto veloce a doppia lievitazione e doppio impasto che in poche ore vi garantisce una pizza sofficissima e leggera. Ma, se amate le lunghe lievitazioni, no problem: Innanzitutto, nell’impasto sostituite la farina 0 con pari quantità di farina manitoba (essendo una farina forte, regge bene alle lunghe lievitazioni), poi fatelo lievitare a temperatura ambiente e dopo la prima lievitazione, impastate nuovamente, coprite con pellicola e fate fare in frigorifero la seconda lievitazione per 12-18 ore. Poi toglietelo dal frigo, impastate nuovamente, portatelo a temperatura ambiente per 3.4 ore in modo che possa lievitare ancora e utilizzatelo per la pizza o come più vi piace.

Pizza | Impasto Base con Lievito di Birra
Pizza | Impasto Base con Lievito di Birra

COSA SERVE?

500 gr di farina 0
500 gr di farina 00
20 gr di sale fino
1 cubetto (25 gr) di lievito di birra fresco oppure 1 bustina di quello secco
1 cucchiaino di zucchero
600 gr di acqua tiepida

COME SI PROCEDE?

Sciogliere il lievito di birra in 100 ml di acqua tiepida e zucchero. Lasciarlo riposar per 10 minuti in modo che i lieviti abbiano il tempo di attivarsi, aiutati dalla presenza dello zucchero.

Impastare quindi la farina con l’acqua lievitata. Aggiungere altri 300 gr di acqua e continuare ad impastare. Infine unire il sale e la restante parte di acqua.

Impastare bene ed energicamente per 5 minuti, Se avete forza e voglia, anche 10 minuti vanno bene. Più si impasta, meglio è.

Far lievitar il composto a temperatura ambiente fino al raddoppio del volume.

Quando il composto sarà raddoppiato di volume, impastarlo nuovamente in modo da rinforzare la maglia glutinica. Dividerlo in vari panetti. Stendere ciascun panetto nelle varie teglie per pizza e far lievitare nuovamente fino al raddoppio di volume.

Quindi farcire ed infornare.

Questo impasto si può utilizzare per molte cosa. Classica pizza al forno, montanare fritte, pizzette al forno, panini, rotoli di pizza. L’importante per un prodotto finale sofficissimo sono la doppia lievitazione ed il doppio impasto. Solo così la maglia glutinica riuscirà a conferire al prodotto la sua peculiare leggerezza e sofficità.

Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.

2 Risposte a “Pizza | Impasto Base con Lievito di Birra”

  1. Ciao! Prova a mettere la manitoba invece della farina 0, 630/650 ml di acqua e un terzo di panetto di lievito di birra… verrà molto più soffice e si sentirà meno il sapore del lievito.. =)

    1. Ciao Giovanni 🙂 La manitoba la utilizza quando opto per lunghe lievitazioni in frigorifero, solitamente per le lievitazioni di poche ore cerco di evitare perchè non mi soddisfa molto il risultato finale.La quantità di lievito, in effetti dipende molto anche dalla temperatura ambiente. In estate ne dimezzo le quantità o anche meno, ma d’inverno, soprattutto dalle mie parti, mettere 1/3 di cubetto significa lievitazione di 48 ore (senza frigo).
      Grazie del consiglio, d’estate proverò a seguire le tue indicazioni e ti farò sapere 🙂

I commenti sono chiusi.