Crea sito

Peperoni ripieni leggeri e vegetariani

I peperoni ripieni sono un classico della cucina campana, qui ve ne presento una versione leggera, senza uova e senza carne/salsiccia. Peperoni ripieni vegetariani, dunque, adatti anche per chi segue diete particolari e per chi ha sempre un occhio di riguardo alla linea. Ottimo contorno o piatto principale,  i peperoni ripieni accontentano tutti.
In pasticceria le dosi sono fondamentali, in cucina no. Molto dipende dal gusto personale. Io vi do gli ingredienti, le dosi sceglietele voi in base alle vostre esigenze. Se volete dei peperoni super farciti, preparate tanto ripieno. Se li volete poco farciti per apprezzare di più il sapore del peperone, farciteli di meno. Se li volete super leggeri, aggiungete poco pane raffermo e se li volete leggeri ma dal ripieno più morbido mettete più pane. Non ci sono regole. Se vi avanza della farcia non temete, rivestite un’altra pirofila di carta forno, distribuitevi la farcia avanzata all’interno, aggiungete un filo d’olio in superficie e cuocete anch’essa in forno…. avrete così ottenuto una sorta di crumble rustico da servire anch’esso come contorno a carni bianche come quelle di maiale o, ancor meglio, carni rosse.

Peperoni Ripieni Leggeri e Vegetariani
Peperoni Ripieni Leggeri e Vegetariani

Peperoni ripieni

 

COSA SERVE?

  • Peperoni
  • Coste e foglie di sedano
  • pomodorini pachino
  • pane raffermo
  • qualche cappero
  • sale, pepe
  • olio evo
  • parmigiano grattugiato (facoltativo)

 

COME SI PROCEDE?

Tolgo il picciolo dai peperoni tagliandone il cappuccio, li svuoto dei semi e della parte filamentosa bianca interna. Li lavo e li metto da parte.

Preparo il ripieno: taglio le coste di sedano a dadini, ne sminuzzo le foglie con la mezzaluna, taglio i pomodorini a cubetti, ammollo il pane raffermo nel latte e lo sbriciolo nella farcia. Aggiungo i capperi dissalati, il parmigiano (non per forza) e un filo d’olio evo. Salo, pepo e riempio i peperoni. Li poggio quindi in una pirofila da forno unta d’olio, ne condisco la superficie con sale e l’olio evo a filo e inforno in forno già caldo a 250°C (dipende ovviamente dalla potenza del forno, se troppo potente abbassare un pò la temperatura per non bruciarli) per circa 90 minuti o comunque fino a quando non saranno diventati morbidi e non troppo acquosi. Spengo a quel punto il forno e li lascio riposare nel forno spento e ancora caldo per un’ora. Servire tiepidi oppure freddi.

Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.