Crea sito

Panelle o panissette, il finger food che unisce l’Italia

In Sicilia le chiamano Panelle, a Genova Panissette. Quali sono le analogie e quali le differenze? Entrambe sono fatte di acqua e farina di ceci, a formare una sorta di polenta che poi sarà fritta. Le panelle prevedono prezzemolo fresco nel’impasto, le panissette no.Le panelle sono di solito rotonde o quadrate, le panissette a bastoncino. Le panelle vengono mangiate nel panino, le panissette vendute nel cono di carta. C’è anche una versione di panissette non fritte, ma in umido con cipolle. Comunque le si voglia chiamare e di qualunque forma siano, sono un must nelle rispettive zone d’origine. Mai provate? Ecco la ricetta!

Panelle o Panissette
Panelle o Panissette

COSA SERVE?

Per due persone
100 gr di farina di ceci
310 ml di acqua a temperatura ambiente
1 pizzico di sale
2-3 rametti prezzemolo fresco

sale fino + aghi di rosmarino secchi tritati

COME SI PROCEDE?

Fare un trito di sale e rosmarino. Tenerlo da parte.
Versare la farina di ceci in una ciotola, incorporarvi l’acqua a filo per non far formare grumi. Ottenuta una pastella liquida, riporla in frigorifero e lasciarla riposare per un paio d’ore girando ogni tanto per non farla depositare sul fondo. Trascorso questo tempo, versare la pastella in una pentola in acciaio dal fondo spesso e cuocere a fuoco moderato girando continuamente fino a che non comincerà ad attaccarsi alle pareti della pentola formando una sorta di patina giallastra. Togliere quindi dal fuoco, incorporarvi il prezzemolo fresco sminuzzato con la mezzaluna e capovolgere il panetto su un foglio di carta forno. Coprire con un altro foglio di carta forno e stendere con il matterello allo spessore di 5-7 mm. Togliere il foglio superficiale di carta forno e lasciar raffreddare completamente il panetto così steso. Quando si sarà raffreddato, tagliare il panetto a listarelle (tipo patatine fritte ma un pò più larghe) e friggerle in abbondante olio di arachidi bollente per qualche minuto, fino a che non saranno diventate dorate e croccanti. Con l’aiuto della schiumarola, poggiare le panelle su carta assorbente e spruzzarle con il trito di sale preparato precedentemente. Servire immediatamente.

Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.