IMPASTO PIZZA CON SEMOLA

Ricetta dell’impasto pizza con semola, per un pizza sofficissima con tutte le istruzioni e i trucchi per cuocerla nel forno di casa a gas o elettrico.

Perché non tutti hanno il fornetto pizza, e spesso mi si chiede come fare a cuocere bene una pizza nel forno che tutti abbiamo in casa.

Oggi finalmente mi sono decisa a scrivere un articolo oltre che con la ricetta di una pizza sofficissima con la base croccante, anche con tutte le istruzioni, i trucchi e i suggerimenti su come e quando stendere la pizza, come e quando farla lievitare, come e quando condirla e come cuocerla.

Vi ho messo persino gli orari da seguire che naturalmente sono indicativi, servono per farvi capire quali sono più o meno i tempi da rispettare per ottenere un impasto liscio ed elastico che dia una pizza soffice come quella della pizzeria napoletana ma con una bella crosticina croccante alla base come ogni pizza casalinga che si rispetti.

Per ottenere una pizza che rimanga soffice a lungo, anche il giorno dopo e che sia altamente digeribile senza quel sapore forte di lievito è necessaria la lievitazione in frigorifero. Far lievitare la pizza in frigorifero consente non solo di utilizzare molto meno lievito ma anche di ottenere un impasto veramente leggerissimo: mangerete la pizza e vi sembrerà di non averla mangiata perché non resta sullo stomaco, non appesantisce e non lievita nella pancia dando quello sgradevole senso di gonfiore.

 

Impasto pizza con semola

 

Se non avete voglia di aspettare la lievitazione in frigorifero, potete aumentare le quantità di lievito di birra nell’impasto (arrivare ad una quantità di 15 g se impastate la pizza la mattina oppure 25 g di lievito se impastate la pizza il pomeriggio) lasciando invariate le quantità di tutti gli altri ingredienti.
Dopo aver impastato la pizza, la fate riposare fino al raddoppio di volume coperta con un canovaccio, poi dividete l’impasto in 5 panetti più piccoli e stendete ciascun panetto in una teglia unta di olio. Ungete con olio anche la superficie dei panetti e li fate lievitare nuovamente per un’ora o comunque fino al momento di infornare. Più sotto nell’articolo trovate poi tutte le istruzioni su come e quando condire i panetti.

 

IMPASTO PIZZA CON SEMOLA ricetta per cottura in forno di casa
IMPASTO PIZZA CON SEMOLA ricetta per cottura in forno di casa

Impasto pizza con semola

 

COSA SERVE?

  • 750 g di farina 00
  • 150 g di farina forte tipo Manitoba
  • 100 g di farina di semola rimacinata di grano duro
  • 545 g di acqua
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 30 g di sale fino
  • 5 g di lievito di birra fresco

 

IMPASTO PIZZA CON SEMOLA ricetta per cottura in forno di casa
IMPASTO PIZZA CON SEMOLA ricetta per cottura in forno di casa

 

 

 

COME SI PROCEDE?

Giorno 1

  • Ore 14:00 Impasto. Sciogliere Il lievito in 45 g di acqua tiepida e zucchero e farlo riposare per 10 minuti in modo che si attivi (per scoprire tutti i segreti della attivazione del lievito di birra cliccare QUI ).
    Nella planetaria versare 500 g di acqua e sciogliervi il sale, quindi aggiungere la farina 00, la farina di semola e la farina forte Manitoba e iniziare a lavorare il composto. Incorporare quindi il lievito sciolto in acqua e lavorare ancora un po’. Infine aggiungere l’olio extravergine di oliva. Lavorare l’impasto per circa 20 minuti o comunque fino a che l’impasto non sarà ben incordato intorno al gancio della planetaria
  • Ore 14:45 Inizio prima lievitazione a temperatura ambiente. Coprire l’impasto con pellicola trasparente e farlo lievitare a temperatura ambiente per un paio di ore.
  • Ore 16:45 Formazione dei panetti. Tagliare l’impasto in 4-5 panetti. Fare ad ogni panetto un giro di piega del pane (per imparare a fare le pieghe cliccare QUI ). Adagiare i panetti in un paio di teglie infarinate distanziandoli tra loro. Spolverarli di farina e coprire con pellicola trasparente.
  • Ore 17:00 Inizio lievitazione in frigo. Mettere le teglie in frigo a riposare fino al giorno dopo.

 

Impasto pizza con semola

 

Giorno 2

  • Ore 14:30 Passaggio dell’impasto dal frigo a temperatura ambiente. Togliere le teglie con i panetti dal frigo e lasciarli a temperatura ambiente senza togliere la pellicola trasparente per 3 ore.
  • Ore 17:30 Stesura pizza. Stendere ciascun panetto di pizza fino ad uno spessore di un paio di millimetri e passarlo in una teglia unta di olio. Ungere con olio anche la superficie di ciascun panetto.
  • Ore 18:00 Lievitazione pizza in teglia. Far lievitare le pizze nelle teglie fino al momento di infornare.
  • Al momento di infornare, condire le pizze con la passata di pomodoro ed infornare. La mozzarella va aggiunta solo 5-10 minuti prima di sfornare le pizze per evitare che in cottura si secchi.

 

Come cuocere la pizza nel forno di casa?

Che sia un forno a gas oppure un forno elettrico è indifferente. I passaggi per una cottura ottimale della pizza sono sempre gli stessi.

In particolare, bisogna preriscaldare il forno alla massima temperatura consentita. Per essere sicuri che il forno sia arrivato a temperatura consiglio di tenerlo acceso per almeno 30 minuti nel caso si tratti di forno a gas e poi infornare le pizze.

La pizza si inforna sul ripiano del forno più basso (se avete la possibilità di accendere contemporaneamente anche il grill superiore è meglio).
La cottura della pizza nel forno tradizionale casalingo è più lunga di quelle nel fornetto pizza o del forno della pizzeria. I tempi di cottura per ogni pizza nel forno di casa si aggirano sui 10-15 o addirittura 20 minuti in base alla potenza del forno e allo spessore della pizza.

Importante è scegliere bene il momento in cui condire le pizze. Poiché la cottura nel forno di casa è abbastanza lunga, tutti i formaggi si aggiungono quasi a fine cottura.

Se volete preparare la classica pizza al pomodoro, la passata di pomodoro e/o i pomodorini si aggiungono prima di infornare la pizza, qualche minuto prima di sfornarla poi si aggiunge la mozzarella o altro formaggio a piacere. I salumi, se volete, potete aggiungerli direttamente dopo aver sfornato la pizza.

Se volete preparare la pizza bianca, ossia senza pomodoro, bisogna infornare la base della pizza solo unta di olio in superficie, pochi minuti prima della fine della cottura si aggiunge poi la mozzarella o altro formaggio a piacere e, una volta sfornata  la pizza, si possono aggiungere anche salumi quali prosciutto cotto o crudo, salame, mortadella o altro ancora.

Unica eccezione a questa regola riguarda pizze come ad esempio la capricciosa in cui il prosciutto cotto a listarelle si può aggiungere anche insieme alla mozzarella e alle verdure qualche minuto prima di sfornare la pizza e non dopo averla sfornata come per le altre pizze.

Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Precedente SALTIMBOCCA ALLA ROMANA Successivo CROSTATA FREDDA CAFFE' COCCO NUTELLA