HOAK Cake – Torta alle nocciole arancia e mandorle

hoak-cakeIMG_20140301_200441

HOAK Cake sta per Hazelnut Orange Almond Cake, ossia torta alle nocciole, arancia e mandorle. Il pan di spagna è alle nocciole tostate, la crema è una camy cream rivisitata e aromatizzata alla mandorla, la bagna è al cointreau all’arancia e sopra un corposo strato di crosta di cioccolato e nocciole tostate. Che altro aggiungere?
COSA SERVE?

Per il pan di Spagna: le dosi si misurano in vasetti di yogurt da 125 ml:
3 uova (tuorli + albumi)
2 vasetti di zucchero semolato
2 e 1/2 vasetti di farina 00
1 vasetto panna liquida
1 vasetto quasi pieno di olio evo
60 gr di nocciole tostate + 1 cucchiaio di zucchero semolato
1/2 bacca di vaniglia
Buccia di 1 arancia gruttugiata
1 bustina di lievito istantaneo per dolci
1 pizzico di sale
1/2 bicchiere d’acqua

Per la crema alla mandorla:
125 gr di mascarpone light
125 gr di robiola (poco salata)
1 e 1/2 cucchiai di zucchero a velo
1/2 bacca di vaniglia
circa 70 gr di latte condensato (regolarsi con le quantità in base alla consistenza della crema. Può essere necessario metterne di meno)
1/2 fialetta di aroma alla mandorla
2 cucchiaini di Amaretto di Saronno (ne va usato poco per non far perdere consistenza alla crema)
100 ml di panna montata con 1 cucchiaio di zucchero a velo

Per la bagna:
1/2 di bicchiere di Cointreau
1/2 di bicchiere di latte

Per la copertura:
2-3 cucchiai di crema alla mandorla avanzata dal ripieno
90 gr di cioccolato fondente
3 cucchiai di Cointreau
1 cucchiaio abbondante di nutella

Per la decorazione:
Nocciole tritate (circa 10-15)

IMG_20140301_200147

COME SI PROCEDE?

Preparare il pan di spagna. Sbattere i tuorli con lo zucchero, i semi di vaniglia e il sale. Aggiungere la buccia d’arancia grattugiata e le nocciole tostate( precedentemente tritate nel mixer con il cucchiaio di zucchero). Incorporare la panna, poi la farina, l’olio e infine l’acqua. Montare gli albumi con il lievito e incorporarli al precedente impasto girando delicatamente dal basso verso l’alto per non smontarlo.
Rivestire di carta forno una teglia e infornare in forno già caldo a 180°C per 30 minuti e poi a 50°C per altri 20 minuti circa. Controllare la cottura con uno stecchino.

Preparare intanto la crema. In una grossa ciotola, con l’aiuto dello sbattitore elettrico,  si monta il mascarpone con i semi di vaniglia. Poi si aggiunge la robiola e si monta nuovamente. A questo punto si aggiunge, a filo, il latte condensato facendo attenzione alle quantità in base alla consistenza della crema. La crema deve rimanere compatta, visto che poi si andrà ad aggiungere il liquore che la diluirà. Raggiunta la consistenza desiderata, si incorporano lo zucchero a velo e poi la fialetta di aroma e il liquore a filo ( nel caso la crema dovesse perder di consistenza, mettere meno liquore).  Montare la panna con lo zucchero a velo e incorporarla alla crema girando delicatamente dal basso verso l’alto per non smontarla. A questo punto la nostra crema è pronta per essere utilizzata oppure conservarla in frigo fino al momento dell’uso.

Preparare la bagna mischiando semplicemente gli ingredienti tra loro.

Dividere a metà il pan di spagna. Poggiare la base su un piatto da portata, bagnarla e versarvi sopra la crema alla mandorla (avendo cura di lasciarne da parte qualche cucchiaio per la copertura). Bagnare il disco superiore del pan di spagna e rimetterlo sulla crema.
A questo punto preparare la copertura. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Quando sarà sciolto togliere dal fuoco e incorporarvi la nutella. Aggiungere quindi la crema tenuta da parte e il cointreau, amalgamare bene e versare sulla superficie della torta, spalmarla grossolanamente col cucchiaio in modo da ottenere delle onde su cui poi si andrà a spolverare la granella di nocciole.

Far riposare in frigo per almeno 3 ore prima di servire.

Stay tuned, stay cook! 😉

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.