Crea sito

COME FARE LA COTTURA ALLA CIECA o “in bianco”

Tutti i suggerimenti su come fare la cottura alla cieca anche detta “in bianco” ideale per crostate di frutta fresca e tartellette.

Questo tipo di cottura può essere utilizzata per tutti i tipi di pasta frolla. Per scoprire tutti i segreti della pasta frolla perfetta cliccare QUI .

 

Indicazioni di base per la cottura in bianco:

  1. E’ un tipo di cottura in cui la pasta frolla cuoce in forno senza il ripieno. Solo dopo essere stata sfornata si farcisce.
  2. E’ ideale per crostate con crema e frutta fresca
  3. Il riso può essere sostituito da fagioli secchi, ceci secchi o altro legume secco oppure da sassolini precedentemente puliti. Riso, ceci, fagioli ecc dopo essere stati utilizzati si lasciano raffreddare e poi si conservano in un sacchetto in modo da poter essere riutilizzati più volte.
  4. La cottura in bianco si fa in 2 tempi: il primo tempo prevede la cottura con i ceci, il riso ecc che impedisce al fondo della frolla di sollevarsi consentendo la formazione dei bordi; il secondo tempo prevede la cottura senza ceci, riso ecc che consente la cottura della frolla anche il superficie.

 

https://blog.giallozafferano.it/inventaricette/come-fare-la-cottura-alla-cieca/
https://blog.giallozafferano.it/inventaricette/come-fare-la-cottura-alla-cieca/

Come fare la cottura alla cieca

 

COSA SERVE?

Ingredienti per la pasta frolla:

  • 250 g di farina per dolci (io W 140)
  • 100 g di zucchero semolato
  • 100 g di burro freddo
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 1 baccello di vaniglia
  • mezzo cucchiaino di lievito istantaneo per dolci
  • 1 pizzico di sale

 

 

COME FARE LA COTTURA ALLA CIECA o "in bianco" per crostate
COME FARE LA COTTURA ALLA CIECA o “in bianco” per crostate

 

 

COME SI PROCEDE?

Preparare la pasta frolla. In una scodella o sul piano di lavoro, unire la farina setacciata, lo zucchero, il burro morbido, i semi di vaniglia, le uova e lavorare il tutto velocemente per pochi secondi, giusto il tempo di ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Se si utilizza la planetaria, unire nella ciotola la farina e il burro e lavorate il composto in modo da ottenere una fine sabbiatura. Unire quindi lo zucchero a velo, il lievito e i semi di vaniglia e lavorare nuovamente. Infine incorporare l’uovo e il tuorlo e lavorare per pochi secondi, giusto il tempo di ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Una volta ottenuto un panetto liscio ed omogeneo, avvolgerlo nella pellicola trasparente e farlo riposare in frigorifero per almeno un paio di ore (io preferisco sempre prepararlo il giorno prima per il giorno dopo).

 

COME FARE LA COTTURA ALLA CIECA o "in bianco"
COME FARE LA COTTURA ALLA CIECA o “in bianco”

 

Preparare la base per la cottura in bianco. Trascorso il tempo di risposo, stendere la frolla con il matterello su un piano di lavoro infarinato e, meglio ancora, se ricoperto di carta forno.

Passare la pasta frolla con la sua carta forno in una teglia del diametro di circa 24-26 centimetri facendo in modo di ottenere un bordo alto 1-2 centimetri e bucherellarla con i rebbi di una forchetta.

Coprire con un secondo foglio di carta forno e versarvi sopra circa 300 g di riso (servirà a non far alzare troppo la frolla in cottura consentendole di conservarne i bordi.

Infornare in forno già caldo a 200°C per circa 10-15 minuti in base allo spessore della frolla. Quindi togliere la carta forno superiore con il riso e continuare la cottura della frolla per altri 5-10 minuti in base alla potenza del forno.

Quando la superficie della frolla risulterà dorata, sfornarla e farla raffreddare completamente prima di farcirla.

Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.