Crea sito

COME FARE LA FRUTTA BRINATA

Come fare la frutta brinata? Prepararla è facilissimo. La frutta brinata si può servire come dessert oppure si può utilizzare per decorare i dolci.

In foto vedrete l’uva brinata perché ne avevo bisogno per preparare un dolce di cui vi parlerò nei prossimi giorni, ma con lo stesso metodo si può brinare qualsiasi tipo di frutta: fragole, mirtilli, ribes e tutta la frutta che desiderate.

La ricetta della frutta brinata è senza cottura, facile e veloce. Tre ingredienti, frutta compresa e in pochi minuti porterete in tavola un vero e proprio dessert.

La frutta brinata si può servire da sola come dessert oppure si può utilizzare per decorare torte, crostate e semifreddi.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni:
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 300 g Frutta fresca (io uva)
  • 1 Albumi
  • q.b. Zucchero (semolato)

Preparazione

  1. Potete fare la frutta brinata con qualsiasi tipo di frutta. Io ho utilizzato dell’uva perché ne avevo bisogno per decorare una crostata ma voi potete utilizzare anche altra frutta tipo fragole, mirtilli, ribes, ecc.

Come si fa la frutta brinata?

  1. Preparare la frutta brinata è semplicissimo. Si lava innanzitutto la frutta (uva rosè nel mio caso),si asciuga bene e si mette da parte.

  2. Sbattere bene l’albume con una forchetta e tenerlo da parte.

  3. Versare lo zucchero in una scodella e tenerlo da parte.

  4. Rivestirecon un foglio di carta forno un vassoio grande e tenerlo da parte.

  5. Nel caso specifico dell’uva, dal grappolo principale potete staccare tanti grappoletti in modo da servire l’uva brinata in grappoli piccoli oppure staccare dal grappolo principale acino per acino come ho fatto io.

  6. Se staccate acino per acino, vi consiglio di lasciare attaccata a ciascun acino una piccola parte di picciolo in modo da poter afferrare l’acino con il picciolo durante la preparazione dell’uva brinata.

  7. Per quanto concerne le fragole, se volete brinarle, vi suggerisco di lasciare attaccate le foglioline in modo da afferrare le fragole per le foglie (e a dirla tutta il risultato finale sarà anche più bello se si utilizzano fragole con le foglie).

  8. Per tutta l’altra frutta come mirtilli, more, ribes ecc, non è necessaria la presenza del picciolo, si posso tranquillamente utilizzare senza.

Come preparare la frutta brinata?

  1. Arriviamo alla parte più interessante. Una volta lavata e ascigata la frutta fresca, passarla prima nell’albume sbattuto e poi nello zucchero semolato. Infine poggiare la frutta brinata sul vassoio ricoperto di carta forno e lasciarla lì ad asciugare.

  2. A questo punto la frutta brinata è pronta per essere servita oppure per essere utilizzata per decorare i vostri dolci preferiti.

  3. Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Note

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.