Crea sito

COME CUCINARE LA TRIPPA

Come cucinare la trippa? Ma soprattutto, come togliere l’odore forte alla trippa prima di cucinarla? Scoprite il mio segreto! E voi un segreto per cucinare la trippa lo avete? Se sì, condividetelo come !

COME CUCINARE LA TRIPPA trucchi per togliere odore forte della trippa
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4-6 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 500 g Trippa
  • 500 ml Aceto di vino bianco
  • 4 foglie Alloro
  • q.b. Acqua

Preparazione

  1. La trippa che si compra dal macellaio è per fortuna già pulita.

    Un tempo, quando si macellavano in casa i vitelli, la trippa andava pulita in casa ed erano problemi! La trippa si puliva infatti con la calce e bisognava stare lì a sfregare e sfregare e sfregare per togliere tutti i residui di sporco.

    Per fortuna noi comuni mortali possiamo risparmiarci questo passaggio, i macellai fanno il lavoro sporco per noi!

  2. Nonostante ciò, la trippa che portiamo a casa, una volta comprata dal macellaio, conserva il suo caratteristico odore forte. Alcune volte molto molto forte, altre volte più delicato a seconda del capo di bestiame macellato, della sua età do macellazione e dell’età in cui viene macellato.

  3. Una volta tornati a casa, per togliere l’odore forte dalla trippa, bisognerà lavarla bene sotto l’acqua corrente e poi immergerla in una grossa scodella. Versarvi sopra l’aceto di vino bianco e aggiungere tanta acqua quanto basta a ricoprire completamente la trippa.

    A questa marinatura si possono aggiungere, anche se non sono indispensabili, delle foglie di alloro o anche, in aggiunta oppure in alternativa, un rametto di rosmarino e foglie di salvia.

  4. A questo punto coprire la scodella con della pellicola trasparente e riporre il tutto in frigorifero a riposare per 12-24 ore.

  5. Trascorso il tempo di riposo, sciacquare nuovamente la trippa sotto l’acqua corrente e cuocerla a piacere.

  6. Una delle più famose ricette a base di trippa è la ricetta della trippa alla romana che potete leggere cliccando QUI .

  7. In qualsiasi modo decidiate di cucinare la vostra trippa, tenete presente che i tempi di cottura variano orientativamente dai 45 ai 90 minuti in base alla tenerezza della trippa utilizzata. Procedete quindi all’assaggio e quando vi sembrerà cotta, spegnete il fuoco e servitela!

  8. Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Note

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.