ARANCINI DI QUINOA ricetta vegan

Arancini vegan

Questa è una delle tante ricette della cucina vegana, sì, perché ormai sono diventate davvero tante, per chi ha scelto di aderire al veganesimo. La cucina vegana quindi, contrariamente a quanto si possa supporre, è ricca di piatti, tutti veramente ottimi e anche estremamente semplici da preparare, proprio come la ricetta che qui ti proponiamo, che oltre a portarti via poco tempo, ti permetterà di avere un piatto invidiabile e apprezzabile anche dagli onnivori. Escludendo infatti tutti gli ingredienti di natura animale (carne, pesce, uova, latte e suoi derivati, miele, ecc) potrai comunque nutrirti in maniera equilibrata, ipocalorica e soprattutto gustosissima.

Eccoti allora di seguito la ricetta per lasciare tutti a bocca aperta! Ringraziamo nutrizione superiore per l’idea della ricetta (qui il sito).

ARANCINI VEGAN DI QUINOA ricetta vegan facile
ARANCINI VEGAN DI QUINOA ricetta vegan facile

Arancini vegan

 

COSA SERVE?

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 gr di quinoa
  • 150 gr di pane grattato integrale + 50 gr necessario per l’impanatura
  • 2 carote medie,
  • 1 cipolla bionda
  • 150 gr circa di piselli freschi (ma vanno bene anche quelli congelati)
  • 3-4 pomodori secchi (da tenere in ammollo per circa 2-3 ore)
  • 1 cucchiaino di curcuma o di curry se lo gradisci
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • sale e pepe q.b.

 

 

COME SI PROCEDE?

Cuocere la quinoa. Metti la quinoa (ottimo ingrediente vegano utilizzato molto spesso in questa cucina) in una pentola e sciacquala più volte sotto l’acqua corrente, che sia tiepida; poi riempi abbondantemente la pentola, la stessa, di acqua e cuoci la quinoa per circa 15 o 20 minuti. Scola l’acqua e lascia a raffreddare.

Preparare il condimento. Nel frattempo grattugia le carote, scegli tu se privarle o meno della buccia, e anche la cipolla. Puoi unire le due verdure e sminuzzarle con un mixer o con l’arnese da cucina adatto.

Fai poi saltare a fuoco vivo carote e cipolla, se preferisci con un goccio di acqua o magari con un filo di olio d’oliva, per evitare che si attacchino alla padella, per 4 minuti circa.

Ora unisci le verdure cotte alla quinoa, ormai tiepida, aggiungici il pane grattato, poco alla volta, la curcuma o il curry, che bada, ha però un sapore più deciso rispetto alla curcuma, ma che ti servirà per conferire al tuo piatto vegano sia colore che sapore. Procedi dunque a salare e pepare a tuo piacimento.

L’impasto che otterrai dovrà essere alquanto appiccicoso e denso.

Passiamo ora al ripieno degli arancini.

Trita i pomodori secchi che avrai messo in ammollo due o tre ore prima di iniziare a cucinare, e aggiungi i piselli, che avrai anch’essi cucinato tempo prima, altrimenti utilizza quelli surgelati, vanno bene ugualmente, non dimenticando di aggiungere un cucchiaio di olio extravergine di oliva, e mescolando il tutto.

Da questo momento puoi finalmente procedere alla creazione delle palline vegane che costituiranno i tuoi arancini di quinoa: dovrai solo prendere l’impasto ottenuto con le mani e lavorarlo e schiacciarlo tra i palmi. Al centro dello stesso inserisci un cucchiaino pieno del misto di piselli e pomodori secchi, poi chiudi bene le due estremità dell’impasto e continua a modellare le palline finché non saranno abbastanza sferiche.

Terminata questa operazione, prepara un piatto o un pezzo di carta con il pane grattato integrale, e passaci gli arancini vegani. Infine cuoci in padella, sempre con l’olio d’oliva, o in forno, ricordandoti però di foderare la teglia con la carta da forno per evitare che si appiccichino al fondo, a 180 gradi per 35 o 40 minuti, ovvero fino ad ottenere una bella doratura.

Vedrai quanto saranno buoni e nutrienti i tuoi arancini vegani di quinoa!

Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Precedente TORTA DI ROSE SALATA con crema di melanzane Successivo PASTA FREDDA CON TONNO ricetta insalata fredda