Crea sito

Biscotti con pasta frolla e spolverati con zucchero a velo

Biscotti con pasta frolla, oggi vi propongo una ricetta semplice da gustare in questi giorni di festa con un buon bicchierino di limoncello.

Sono biscotti di pasta frolla, si possono decorare con il cioccolato, oppure con la glassa colorata, come più la vostra fantasia vi suggerisce 😉 io li ho spolverati solo con lo zucchero a velo.

INGREDIENTI

500 g di farina
250 g di burro freddo a pezzettini
4 uova (2 intere e 2 tuorli)
1 bustina di vanillina
200 g di zucchero
1 pizzico di sale

PREPARAZIONE

Su un tavolo mettete la farina formando una fontana, al centro aggiungete il burro e amalgamate con le punte delle dita, poi aggiungete lo zucchero le uova intere e poi i 2 tuorli, lavorate il composto finché non diventa omogeneo e non appiccicoso.
Avvolgete la pasta in un foglio di pellicola e lasciatelo riposare in frigo per 30 minuti.

wp_20160925_12_03_40_pro_li

Trascorso il tempo di riposo, prendete l’impasto e stendetelo con il mattarello su un tavolo da lavoro, fate lo spessore di circa 5 mm e ricavate i biscotti con le formine che più preferite, io ho usato stelline e cuoricini.
Spostate i biscotti su una teglia foderata con la carta da forno e cuoceteli nel forno già caldo a 180°C per 15 minuti.
Quando i biscotti saranno dorati, sfornateli e lasciateli riposare per alcuni minuti.
Prima di servirli con un buon bicchierino di limoncello, spolverateli con lo zucchero a velo.
Un piccolo consiglio, se vi piacciono con un gusto diverso, potete aggiungere nell’impasto qualche fialetta di aroma a vostro piacere 😋 
I biscotti sono pronti per essere serviti 😊
7 
Alla prossima ricetta 😉
Mi troverete anche su Facebook Twitter Google+  Pinterest con tantissime buone ricette. 😘😘😘

 

Pandoro preparato in casa e farcito con crema al rum

Preparare il pandoro, ma diciamoci la verità! Non è cosi semplice, avere un risultato desiderato nel momento che mettiamo le nostre manine nell’impasto  ci arrabbiamo quando vediamo che il nostro dolce preferito di natale non è riuscito buono.

Un bellissimo pandoro soffice, profumato di vaniglia si può fare  ci vuole un po di pazienza nella preparazione e nella lievitazione, che dirvi di più? Dopo tantissimi tentativi ecco il mio pandoro riuscito alla perfezione e poi farcito con una buonissima crema al rum.

INGREDIENTI per il primo impasto

450 g di farina manitoba
35 g di lievito madre essiccato
150 g di acqua
130 g di zucchero
7 tuorli d’uova
190 g di burro a temperatura ambiente
1 g di sale fino

INGREDIENTI per il secondo impasto

200 g di farina manitoba
3 g di malto
60 g di acqua
40 g di zucchero
5 tuorli d’uova
150 g di burro a temperatura ambiente
10 g di cioccolato bianco
15 g di latte in polvere
25 g di emulsione aromatica
1 g di sale fino

INGREDIENTI per emulsione aromatica

20 g di burro
10 g di miele
2 bacche di vaniglia
1 buccia grattugiata di una arancia

FARCITURA E DECORAZIONE

crema al rum q.b. 
zucchero al velo q.b.

PREPARAZIONE per il primo impasto

Per prima cosa pesate l’acqua e versatela in una ciotola, aggiungete lo zucchero e con un cucchiaio mescolate bene finchè lo zucchero si sarà sciolto.
Aggiungete lo sciroppo in una planetaria, poi unite il lievito madre e lasciate che la planetaria lavori per 3/4 minuti finchè il lievito madre non si sarà sciolto.
Poi senza fermare la planetaria, versate dentro la farina e fate impastare tutto, il composto dovrà essere leggermente elastico.
Unite poi i tuorli uno alla volta, aspettando che l’impasto li abbia completamente assorbiti bene, quando l’impasto si stacca dalle pareti della ciotola e diventa una massa compatta e il momento di fare la prova del velo.
La prova del velo consiste questo: ungetevi le mani con un po di burro, prendete un pezzettino d’impasto e tirate tra le dita, cercate di creare un velo.
Se il velo si forma allora potete aggiungere il burro a temperatura ambiente poco alla volta, se non si forma il famoso velo allora continuate a fare lavorare la planetaria aumentando la velocità.
Con l’ultima dose di burro che avete versato, unite anche il sale e continuate la lavorazione finchè l’impasto non si lega intorno al gancio della planetaria, fermate la lavorazione il primo impasto è pronto.
Mettete l’impasto in una ciotola abbastanza grande, coprite la ciotola con la pellicola trasparente e mettete a lievitare al caldo per circa 16 ore, dovrà risultare triplicato.
Triplicato il primo impasto mettetelo nel frigo per 1 ora.

PREPARAZIONE per il secondo impasto

Adesso per prima cosa preparate l’emulsione aromatica, che ci servirà dopo.
Nella planetaria, versate la farina, il malto, lo zucchero sciolto nell’acqua come avete fatto con il primo impasto.
Poi prendete il primo impasto dal frigo e aggiungetelo nella planetaria, avviate la planetaria e fate lavorare a media velocità per pochi minuti finchè tutti gli ingredienti si saranno assorbiti, l’impasto deve essere elastico e dovrà staccarsi dalla ciotola della planetaria.
Ora potete aggiungere i tuorli uno alla volta come avete fatto nella lavorazione del primo impasto.
Terminato con i tuorli rifate la prova del velo con un pezzettino, se il velo si sarà fatto allora potete procedere, altrimenti continuate la lavorazione aumentando un po la velocità.
Ora versate il latte in polvere lentamente e fate assorbire, unite il cioccolato bianco fuso e fatelo assorbire bene.
Aggiungete il burro come avete fatto con il primo impasto e fatelo assorbire bene bene.
Infine aggiungete l’emulsione aromatica e il sale.
Togliete l’impasto dalla planetaria e mettetelo su un piano da lavoro unto con un po di burro e lasciatelo riposare all’aria per circa 45 minuti.
Trascorso il tempo, ungetevi le mani con il burro e arrotolate la pasta cercando di stringerla su se stessa formando una palla e fate riposare scoperto per 30 minuti sempre sul tavolo da lavoro.
Prendete lo stampo da pandoro di 2 kg e ungetelo di burro e mettete l’impasto dentro, coprite con la pellicola trasparente e lasciate lievitare al caldo per 8 ore.
Trascorso il tempo, cuocete il pandoro a forno preriscaldato a 170° per circa 50 minuti.
Cottura terminata, sfornate il pandoro e lasciate raffreddare per 3 ore, quando è bello freddo capovolgete lo stampo ed estraete il pandoro.
Ora possiamo farcire il nostro buonissimo pandoro, io ho farcito il pandoro con la crema al rum
Prendete il pandoro e tagliatelo in senso orizzontale, dovete ottenere 8 dischi di uguale altezza, poi adagiate il primo disco su un vassoio per torte e spalmate abbondantemente la crema al rum.
Ricomponete di nuovo il pandoro, prendendo il disco successivo e ponendolo sopra il precedente, mettendo ogni disco una bella spalmata di crema al rum abbondantemente.
Dovete formare un albero a forma di stella.
Con la crema rimasta, mettetela in una tasca da pasticcere usando il beccuccio a forma di stella e decorate tutte le punte dei dischi e tutta la superficie del pandoro.
Infine fate una bella spolverata di zucchero a velo su tutto il pandoro.

7

Alla prossima ricetta 😉
Mi troverete anche su Facebook Twitter Google+  Pinterest con tantissime buone ricette. 😘😘😘

Crema pasticcera al rum

Nella preparazione dei dolciumi, la crema pasticcera al rum occupa una buona posizione, per la sua delicatezza, molto gustosa.

Con questo tipo di crema si possono farcire torte, dessert, dolci e crostate.

E non dimentichiamoci che in questo periodo nelle festività natalizie si possono farcire i panettoni e pandori 😉

INGREDIENTI

1 litro di latte intero
50 g di burro
5 tuorli
3 cucchiai di maizena
3 cucchiai di zucchero semolato
1 bustina di vanillina
1/2 bicchierino di rum

PREPARAZIONE

Per la preparazione della crema pasticcera al rum, dovete montare i tuorli d’uovo con lo zucchero, utilizzando uno sbattitore elettrico.
Aggiungete molto lentamente la maizena, in maniera che non si formano i grumi, unite la bustina di vanillina e il rum mescolate con delicatezza.
Nel frattempo in una pentola fate riscaldare il latte e aggiungete il burro, fate sciogliere bene il burro senza fare bollire.
Quando il burro si sarà sciolto unite la crema con i tuorli che avete preparato precedentemente, fate cuocere a fiamma bassa, mescolando continuamente.
Fate addensare la crema pasticcera al rum bene, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare in una scodella, poi dopo raffreddata conservate la crema pasticcera al rum nel frigo per circa 2 ore prima di usarla per le vostre preparazione di dolci e torte. 😉
La crema pasticcera al rum è pronta, per essere gustata come farcitura, oppure come un semplice dolce al cucchiaio. 😋

7

Alla prossima ricetta 😉
Mi troverete anche su Facebook Twitter Google+  Pinterest con tantissime buone ricette. 😘😘😘

Grissini dolci preparati con Pasta frolla

Grissini dolci preparati con  Pasta frolla, ottimi per qualche spuntino pomeridiano, oppure per fare una buona e sana colazione insieme a un buonissimo bicchiere di latte e caffè 😉

Andiamo a leggere insieme la nostra ricetta 😊

INGREDIENTI per la Pasta Frolla, con questi ingredienti otterrete 800 g circa di Pasta

500 g di farina
250 g di burro freddo a pezzettini
4 uova (2 intere e 2 tuorli)
1 bustina di vanillina
200 g di zucchero
1 pizzico di sale
zucchero a velo q.b.

PREPARAZIONE

Per iniziare la preparazione di questi buonissimi grissini dolci, bisogna preparare la pasta di base.
Su un tavolo mettete la farina formando una fontana, al centro aggiungete il burro e amalgamate con le punte delle dita, poi aggiungete lo zucchero le uova intere e poi i 2 tuorli, lavorate il composto finché non diventa omogeneo e non appiccicoso.
Avvolgete la pasta in un foglio di pellicola e lasciatelo riposare in frigo per 30 minuti.
Trascorso il tempo, prendete la Pasta frolla dal frigo e mettetela su un piano da lavoro.
Stendete e tagliate a strisce la Pasta frolla.
Avvolgete ogni striscia di pasta e adagiate su una teglia ricoperta da carta forno.
Cuocete i grissini dolci in forno a a 180° per 25 minuti finché non risultino ben dorati.
Una volta cotti i grissini dolci fateli raffreddare, serviteli con una bella spolverizzata di zucchero a velo.

7

Alla prossima ricetta 😉
Mi troverete anche su Facebook Twitter Google+  Pinterest con tantissime buone ricette. 😘😘😘

Cioccolotta tutta Nutella

nutellotta

Buon anno a tutti, mi piace iniziare questo nuovo anno molto cioccolatoso, cosi ho realizzata questa torta ricca di cioccolato, che dirvi auguro a tutti un 2016 dolcemente cioccolatoso.😉😉😉

Cioccolotta tutta Nutella è preparata con un buonissimo Pan di spagna al cioccolato farcita e ricoperta di crema alle nocciole (Nutella) e decorata di trucioli di cioccolato al latte. 😊😊😊

ingredienti

per il pan di spagna a cioccolato

400 g di uova intere (pesarle senza guscio)

270 g di zucchero

20 g di zucchero di canna

1 buccia d’arancia

200 g di tuorlo (pesarlo senza guscio e albume)

220 g di farina 00

25 g di fecola di patate

120 di cioccolato amaro

bagna per il pan di spagna

liquore a cioccolato q.b.

400 ml di acqua

2 cucchiai di zucchero

per l’assemblaggio della torta PIÙ decorazione

1 barattolo di Nutella (450 g)

120 g di cioccolato a latte 

riccioli di cioccolato a latte q.b.

preparazione

Montare le uova intere con gli zuccheri e la buccia d’arancia, sempre montando aggiungere i tuorli a filo fino ad ottenere una massa spumosa.

Poi aggiungere dolcemente la farina setacciata, la fecola di patate, il cioccolato amaro.

Incorporandoli proseguendo delicatamente.

Cuocere il Pan di Spagna a forno preriscaldato a 180° per 45 minuti.

Fare la prova stecchino per la cottura.

Dopo cotto il Pan di Spagna, fatelo raffreddare bene e poi proseguite con l’assemblaggio.

Nel frattempo preparare la bagna in questo modo; mettere l’acqua e lo zucchero in un pentolino e farlo sciogliere bene, toglierlo dal fuoco e aggiungere il liquore a cioccolato.

Ora passiamo all’assemblaggio della torta.

Prendere il Pan di Spagna e tagliarlo in due strati.

Adagiare il primo strato su un vassoio per torta, bagnarlo con la bagna a cioccolato.

Farcire il Pan di Spagna con la Nutella e pezzetti di cioccolato a latte.

Bagnare il secondo strato e metterlo sopra al primo, ricoprire tutta la superficie di Nutella e decorare con riccioli di cioccolato a latte.😋😋😋

Pronta la nostra torta cioccolotta tutta Nutella.😉😉😉 

Ciao a tutti e alla prossima ricetta.😘😘😘

by Nancy

Panettone

2015-07-12--17-59-20

Per preparare questo squisito panettone ci vuole molta pazienza. 😀 La pazienza però viene premiata è questo già lo sappiamo, 😉 quindi iniziamo la nostra preparazione nel pomeriggio, così possiamo sfruttare le ore notturne per fare lievitate il nostro buonissimo panettone. 😉

ingredienti per un panettone di circa 1 kg

500 g di farina Manitoba

35 g di lievito madre essiccato

3 uova intere più 2 tuorli

150 g di zucchero

175 g di burro

15 g di sale

2 cucchiai di miele

1 bustina di vanillina

125 g di uvetta

125 g di canditi misti più scorza grattugiata di arancia

preparazione del primo giorno

Per iniziare in una ciotola impastate 50 g di lievito con 50 g di farina,10 g di zucchero,50 g di acqua a temperatura ambiente.

Coprite con la pellicola e tenete in un posto tiepido finchè non raddoppia di volume.

In una planetaria iniziate a impastare altri 50 g di lievito con 100 g d’acqua a temperatura ambiente, 50 g di zucchero.

Ora prendete la pasta che avete messo a lievitare precedentemente e aggiungetela nella planetaria con 100 g di farina.

Quando la farina sarà ben assorbita unite 1 tuorlo e impastate, poi unite 50 g di zucchero, infine altri 50 g di farina.

Quando la farina sarà ben incorporata, unite il 2 tuorlo, fate lavorare ancora.

Unite infine metà del burro fuso raffreddato, l’altra metà vi servirà dopo.

Fate lavorare ancora bene finchè avrete ottenuto una pasta liscia ed elastica.

Trasferite l’impasto in una ciotola molto grande, copritela lasciando ampio spazio sopra per la pasta che lieviterà.

Lasciate a lievitare tutta la notte in un luogo caldo.

secondo giorno.

Riprendete l’impasto che sarà molto aumentato di volume e mettetelo di nuovo nella planetaria, fate lavorare per 5 minuti, poi unite 1 uovo intero, fate lavorare per qualche minuto.

Ovviamente prima di aggiungere l’ingrediente successivo fate lavorare ogni ingrediente per qualche minuto, quindi aggiungete 100 g di farina, 25 di zucchero, 1 uovo intero, fate lavorare per qualche minuto ancora e poi aggiungete altri 25 g di zucchero, altri 100 g di farina, poi la metà del burro avanzato mescolato con il sale.

Fate lavorare la planetaria fino ad ottenere di nuovo un impasto omogeneo, liscio ed elastico.

Trasferite di nuovo in una ciotola grande, coprite con uno strofinaccio e lasciate lievitare per altre 8 ore.

Nel frattempo fate rinvenire l’uvetta in poca acqua tiepida, tagliate i canditi a pezzettini.

Scolate l’uvetta, strizzatela e passatela nella farina, insieme ai canditi.

Trascorso il tempo riprendete l’impasto lievitato, procedete come il giorno precedente, fate lavorare la planetaria, poi unite, sempre impastando e sempre aspettando di avere completamente amalgamato un ingrediente prima di aggiungere il successivo.

Quindi 100 g di farina, il miele,la vanillina, l’uvetta, i canditi, la scorza d’arancia, la rimanente farina, 40 g di burro fuso, ma tiepido questa volta.

Quando l’impasto è amalgamato ed elastico, trasferitelo nello stampo per panettone, appoggiate lo stampo su un vassoio.

Lasciate lievitare finchè l’impasto non sarà arrivato a toccare oltre il bordo dello stampo.

terzo giorno.

Trascorso il tempo, incidi a croce con una lametta, allarga leggermente i lembi e metti al centro una noce di burro.

Accendete il forno a 180° senza ventilazione,infornate a 180° per 10 minuti e altri 20/30 minuti a 170°.

Togliete dal forno quando il panettone sarà ben dorato,controllate la cottura interna con un stuzzicadenti.

Sfornate il panettone e rovesciatelo immediatamente a testa in giù, usate degli stecchi da spiedini nella base e appoggiatelo su una pentola grande per farlo raffreddare.

Questo evita che le uvette e i canditi vadano a depositarsi sul fondo della pasta.

Una volta raffreddato potete confezionare il panettone in un sacchetto trasparente per alimenti,se ben chiuso si conserva fresco per 15 giorni.

Il panettone è pronto. 😉

Ciao e vi aspetto alla prossima ricetta.

by Nancy

Crema Chiboust

crema chibeust

Volevo oggi preparare un dolce, gira e rigira ho pensato di fare un plumcake; ed ecco il momento magico, come realizzarlo questo plumcake? Con nutella? Nooo!!!! Allora con yogurt? Nooo!!!! Ci sono tantissime ricette per realizzare un plumcake, su internet ce sono tantissime. Ma io volevo preparare un plumcake con una crema leggera, delicata, diciamo simile alla chantilly, allora mi sono detta!!! Perchè non provare con la crema chiboust? Una crema pasticcera alleggerita con “Meringa Italiana“; può essere aromatizzata con vaniglia, scorza d’arancia, liquori a piacere. Questa crema miscelata con frutta diventa crema plombières. Ma adesso andiamo a leggere la ricettina. 😉 Ovviamente in questi giorni posterò anche la ricetta del buonissimo plumcake con crema chiboust. 🙂

ingredienti

Per la crema

180 g di latte intero

50 g di panna per dolci

7 tuorli

110 g di zucchero semolato

20 g di amido di mais

1 stecca di vaniglia

12 g di gelatina

750 g di meringa italiana (la ricetta la trovi qui)

preparazione

Per iniziare mettete in ammollo la gelatina in acqua fredda.

Poi fate bollire il latte con la panna; nel frattempo dividete i tuorli dagli albumi, i tuorli vi serviranno per la crema e gli albumi per la meringa italiana.

Sbattete i tuorli con lo zucchero bene bene senza formare i grumi.

Tagliate la bacca di vaniglia con un coltello ed estraete il contenuto, aggiungete l’amido di mais insieme alla vaniglia, mischiate bene sempre.

Il composto va aggiunto al latte mentre sta bollendo e poi ripreso il bollore si mescola fino a densità desiderata, infine si aggiunge la colla di pesce ben strizzata.

Nel frattempo che si raffredda, preparate la meringa italiana. (La ricetta la trovi qui)

Una volta pronta la meringa, aggiungete piano piano alla crema, iniziate con pochi cucchiai e poi fino ad incorporarla tutta.

Mescolate bene tutto e mettetela nel frigo, fino al momento dell’utilizzo.

La crema è pronta per il mio plumcake; la crema è stata messa nel contenitore Lady Zuppy, troverete tutti i dettagli  qui . Ringrazio l’azienda Poloplast s.r.l.

Vi aspetto alla prossima ricetta. CIAO!!!! 😀

by Nancy 

Crostata di mele e crema pasticcera

crostata di mele

Oggi vi propongo la ricetta per preparare una deliziosa e irresistibile crostata di mele e crema pasticcera.

🍏🍎Ingredienti🍎🍏

Per la pasta frolla (circa 800 g)

500 g di farina

250 g di burro freddo a pezzettini

4 uova (2 intere e 2 tuorli)

1 bustina di vanillina

200 g di zucchero

1 pizzico di sale

Per la crema pasticcera

500 ml di latte intero

3 tuorli

buccia di un limone

90 ml di olio girasole

5 cucchiai di zucchero

4 cucchiai di amido di mais

2 bustina di vanillina

700 g di acqua

250 g di zucchero

1 kg di mele

50 g di zucchero di canna

🍏🍎preparazione🍎🍏

Per prima cosa preparate la pasta frolla, su un tavolo mettete la farina formando una fontana, al centro aggiungete il burro e amalgamate con le punte delle dita, poi aggiungete lo zucchero le uova intere e poi i 2 tuorli, lavorate il composto finché non diventa omogeneo e non appiccicoso.

Avvolgete la pasta in un foglio di pellicola e lasciatelo riposare in frigo per 30 minuti.

Nel frattempo lavate le mele e, senza sbucciarle, tagliatele a fettine sottili.

Preparate uno sciroppo con acqua e zucchero e cuocete portandolo ad ebollizione.

Tuffate quindi all’interno dello sciroppo le fettine di mela e cuocete fino a che riprenderà di nuovo il bollore.

Scolate le mele e mettetele da parte.

Ora preparate la crema pasticcera, in una pentola mettete il latte, la buccia di limone lavata bene, l’olio girasole e fate riscaldare, ma non bollire.

In una ciotola aggiungete i tuorli con lo zucchero, con un frullino elettrico lavorateli bene, deve diventare spumoso, aggiungete i cucchiai di amido di mais e le bustine di vanillina.

Mescolate bene finché la crema non diventa tutta omogeneo.

Ora aggiungete il composto nella pentola del latte,togliete la buccia di limone e cuocete a fuoco medio, senza farla bollire, finché non sarà diventata densa ma non troppo (perché quando si sarà raffreddata diventerà densa abbastanza).

Togliete dal fuoco e fatela raffreddare.

Nel frattempo riprendete la frolla e stendetela su una spianatoia infarinata.

Rivestite con la frolla uno stampo per crostate imburrato, mettete una spolverata di zucchero di canna e aggiungete la crema pasticcera.

Dopo stesa bene la crema, prendete le fettine di mele e sistematele tutte sulla superficie della crostata.

Fate un’altra spolverata di zucchero a velo.

Cuocete a forno preriscaldato a 180° per 30 minuti.

Cotta e pronta la crostata, fate raffreddare prima di toglierla dallo stampo, poi spolverizzatela con zucchero a velo e servite.

🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎🍎

Ciao e alla prossima ricetta, se vi piacciono le mie ricettine potete seguirmi anche suFacebookcon tantissime ricette e consigli, se vi fa piacere lasciatemi un commento qui o sulla pagina di Facebook e provate le mie ricette e fatemi sapere, potete anche postare sulla mia pagina Facebook la foto della vostra ricetta che avrete provata e la metterò volentieri sul mio blog. Grazie a tutti voi che mi seguite.

by Nancy

Crostata di confettura di ciliegie

Una ricetta facilissima da preparare, realizzata con una morbidissima pasta frolla e con confettura di ciliegie; preparatela e servitela a grandi e piccini. 😉crostata di ciliegeINGREDIENTI per realizzare 800 g di pasta frolla

500 g di farina per dolci (oppure farina 00)

250 g di burro freddo a pezzettini

4 uova (2 intere e 2 tuorli)

1 bustina di vanillina

200 g di zucchero ( io aggiungo 150 g molto meglio)

1 pizzico di sale

PER LA FARCITURA

crema pasticcera q.b.

1 barattolo di confettura di ciliegie

PREPARAZIONE

La preparazione della frolla si può realizzare anche con una planetaria, io preferisco lavorarla a mano, anche perché la pasta frolla deve essere lavorata pochissimo.

Su un tavolo mettete la farina formando una fontana, al centro aggiungete il burro e amalgamate con le punte delle dita, poi aggiungete lo zucchero le uova intere e poi i 2 tuorli, lavorate il composto finché non diventa omogeneo e non appiccicoso, però non molto.

Finito di impastare proseguite in questo modo,avvolgete la pasta in un foglio di pellicola e lasciatelo riposare in frigo per 30 minuti, finché non si assorbe per bene il burro.

Nel frattempo preparate la crema pasticcera.

Trascorso il tempo, riprendete e mettete da parte un terzo.

Stendete i due terzi rimanenti su carta da forno fino ad ottenere un disco non troppo sottile 4 mm circa e 30 cm di diametro.

Sollevate con la carta e deponetela in una teglia rotonda per crostata.

Togliete la pasta eccedente il bordo del contenitore, aggiungetela a quella da parte.

Poi mettete la crema pasticcera e subito dopo, spalmate la confettura di ciliegie.

Spianate la pasta che avete messa da parte e formate delle strisce di circa 2 cm di larghezza, che saranno usate per formare la gratella centrale.

Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti. 

Pronta la crostata, fate raffreddare prima di toglierla dallo stampo; dopo raffreddata spolverizzatela con zucchero a velo e servite.

Io ho servito questa gustosissima crostata di ciliegie nel “Vassoio liscio bianco coprente” troverete tutti i dettagli qui.

Ringrazio l’azienda “Poloplast s.r.l.” che mi ha fatto conoscere questi utilissimi articoli.

by Nancy

Gelato al caffè

gelato al caffè

Il gelato al caffè è un gusto carico e deciso. 😉

< INGREDIENTI> per 8 persone

600 ml di latte intero

1 cucchiaino di vaniglia

6 tuorli

180 g di zucchero

4 cucchiai di essenza di caffè

600 ml di panna da montare

cacao amaro q.b.

<PREPARAZIONE>

Fate scaldare il latte e la vaniglia senza giungere al punto di ebollizione.

Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare per 30 minuti.

Battete i tuorli con lo zucchero fino a ottenere una crema densa e chiara.

Aggiungetevi il latte raffreddato e battete ancora.

Versate la miscela, passandola al setaccio, nella casseruola.

Fate scaldare a fuoco dolce, mescolando finchè sarà abbastanza densa da velare il dorso di un cucchiaio di legno.

Unite l’essenza di caffè.

Lasciate raffreddare, poi versate il tutto nel contenitore e chiudetelo.

Mettete in freezer per almeno 2 ore.

Montate la panna.

trasferite la crema congelata in una ciotola e battetela con energia.

Incorporatevi la panna.

Rimettete la crema nel contenitore, lasciate in freezer per altre 2 ore.

Poi versate il gelato in una ciotola e battetelo per almeno 5 minuti.

Rimettetelo nel contenitore e surgelate per tutta la notte.

Per servire distribuite palline di gelato nelle coppette individuali, con una spolverata di cacao amaro.

Io ho servito il gelato al caffè nella “Coppa Goyo”, troverete tutti i dettagli  qui.

Ringrazio l’azienda Poloplast S.r.l.

by Nancy