Treccia danese

Treccia danese

La scorsa settimana mi ero ripromessa di fare un dolce, di mettere le mani in pasta e rilassarmi un pochino, questo è il top del relax per me, fare un dolce.

Dosare tutti gli ingredienti, mescolarli insieme e poi vedere la magia in forno.

Per non parlare di quando la gente a cui li porti li assaggia, guardi le loro espressioni e sai che col dolce ci becchi sempre.

Vediamo come preparare la treccia danese.

Treccia danese
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 25 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni:
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 1/2 Lievito di birra fresco (panetto)
  • 125 ml Latte
  • 60 g Burro
  • 50 g Zucchero
  • 1/2 Uova (circa 30 gr)
  • 325 g Farina 00

Per la farcitura e copertura

  • 1 vasetto Marmellata (di ciliegie)
  • mandorle (a lamelle)
  • q.b. Zucchero (se lo avete di canna è meglio)
  • 1/2 Uova (x spennellare)

Preparazione

  1. Treccia danese

    Per prima cosa mettete a scaldare il latte, versatelo in una ciotola e aggiungete un cucchiaio dello zucchero semolato e il lievito, cominciando a mescolare. A questo punto aggiungete il burro fuso, il restante zucchero, il mezzo uovo, la scorza dell’arancia e la farina setacciata. Cominciate a mescolare con un cucchiaio di legno e poi trasferite tutto l’impasto su un piano da lavoro infarinato e impastate per almeno 10 minuti.

    Formate un panello e mettetelo in una ciotola coperto con un canovaccio a lievitare per un’ora.

    Quando l’impasto sarà ben lievitato stenderlo con un mattarello sopra della carta forno, in modo da poterlo poi trasferire sulla leccarda in modo semplice, anche perchè se lo stendete sul piano da lavoro è poi delicatissimo da spostare sulla leccarda, vi si potrebbe rompere.

    Quando avrete formato un rettangolo, più o meno regolare, con l’aiuto di uno stampo da plumcake disegnate una forma rettangolare al centro della pasta, a questo punto incidete, prima due righe dritte sui lati corti, e poi delle striscioline oblique sui lati larghi.

    Farcite il rettangolo centrale con la marmellata di ciliegie e le mandorle (o granella), poi richiudete prima le parti corte così da garantire una perfetta copertura sui lati corti, poi le striscioline di pasta, una da destra, e poi una da sinistra e così via, proprio come fareste con una treccia.

    Non abbiate paura che si veda un pò di marmellata, tranquilli da sopra non esce, state invece attenti che lateralmente sia tutto ben chiuso.

    Spennellate col mezzo uovo rimasto, spolverizzate di zucchero di canna e aggiungete qualche mandorla in lamelle.

    Infornate per circa 30 minuti (da me ne bastano 25 a forno ventilato) a 180°.

    Servite così oppure spolverando con dello zucchero a velo!

    Buon appetito!!!


    Seguite tutti gli aggiornamenti su FB o su Instagram… vi aspetto!!!

  2. Treccia danese

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Treccia Danese

Treccia danese.

treccia danese

Un dolce buonissimo e golosissimo. Ci vuole un pò di olio di gomito con l’impastare, ma ne vale davvero la pena, farete una bellissima figura anche per la presenza scenica che ha questo dolce, non la solita crostata o torta, ma una bellissima treccia, ripiena di marmellata golosissima, io ho usato quella di ciliegie con i pezzi, davvero buonissima!!! Andiamo a vedere come fare questa treccia, magari la preparate per una serata con gli amici o a cena dai suoceri!

Ingredienti:

1/2 panetto di lievito di birra (se usate quello secco ve ne basteranno 4,5 gr);    125 ml di latte delattosato;     60 gr di burro delattosato o margarina vegetale;     50 gr di zucchero semolato;    1/2 uovo (circa 30 gr);     scorza di arancio qb (opzionale io non l’avevo e non l’ho messa);    325 gr di farina 00;

Per completare:

1 vasetto di marmellata di ciliegie (o lamponi);    mandorle a lamelle qb (anche qui io ho usato la granella di nocciole);    1/2 uovo per spennellare;    zucchero di canna qb;

Per prima cosa mettete a scaldare il latte, versatelo in una ciotola e aggiungete un cucchiaio dello zucchero semolato e il lievito, cominciando a mescolare. A questo punto aggiungete il burro fuso, il restante zucchero, il mezzo uovo, la scorza dell’arancia e la farina setacciata. Cominciate a mescolare con un cucchiaio di legno e poi trasferite tutto l’impasto su un piano da lavoro infarinato e impastate per almeno 10 minuti.

Formate un panello e mettetelo in una ciotola coperto con un canovaccio a lievitare per un’ora.

treccia danese

Quando l’impasto sarà ben lievitato stenderlo con un mattarello sopra della carta forno, in modo da poterlo poi trasferire sulla leccarda in modo semplice, anche perchè se lo stendete sul piano da lavoro è poi delicatissimo da spostare sulla leccarda, vi si potrebbe rompere.

Quando avrete formato un rettangolo, più o meno regolare, con l’aiuto di uno stampo da plumcake disegnate una forma rettangolare al centro della pasta, a questo punto incidete, prima due righe dritte sui lati corti, e poi delle striscioline oblique sui lati larghi.

treccia danese

Farcite il rettangolo centrale con la marmellata di ciliegie e le mandorle (o granella), poi richiudete prima le parti corte così da garantire una perfetta copertura sui lati corti, poi le striscioline di pasta, una da destra, e poi una da sinistra e così via, proprio come fareste con una treccia.

Non abbiate paura che si veda un pò di marmellata, tranquilli da sopra non esce, state invece attenti che lateralmente sia tutto ben chiuso.

Spennellate col mezzo uovo rimasto e spolverizzate di zucchero di canna.

Infornate per circa 30 minuti (da me ne bastano 25 a forno ventilato) a 180°.

Servite così oppure spolverando con dello zucchero a velo!

  • Preparazione:
  • Cottura:
  • Porzioni: