Burger con cima di rape e formaggio

Oggi ti presento un piatto vegetariano semplicissimo, burger con cima di rape e formaggio, una ricetta del recupero facilissima, per recuperare i gambi delle cime di rapa che altrimenti andrebbero buttati.

Come dicevo nei giorni passati, in casa mia non si butta nulla o quasi, cerco sempre di recuperare il più possibile gli ingredienti. Ieri ho preparato le Rape strascinate e mi sono avanzati tantissimi gambi, solitamente li buttavo, poi ho iniziato a pensare che è aumentato tutto e potevo prepararli in modo sfizioso. Ho acceso il forno anche per altre cose, così ho evitato gli sprechi.

Quando si preparano questo tipo di verdura, i gambi di solito vanno gettati perché troppo duri, invece sono molto buoni se cotti bene e frullati, possono essere utilizzati anche per condire la pasta, in questo caso consiglio di passarli al passino così da togliere tutti i filamenti.

Ti lascio altri spunti di ricette con le cime di rapa che potrebbero piacerti:

Burger con i gambi delle cime di rape
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 25 Minuti
  • Porzioni6 burger vegetali di circa 10/12 cm
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno e Primavera

Ingredienti

310 g gambi di cima di rapa (già puliti)
1 uovo
100 g pangrattato (più quello per panare)
1 cucchiaio farina (all’occorrenza)
6 cubetti emmenthal (Svizzero o altro formaggio a piacere)
1 filo olio extravergine d’oliva
q.b. pepe
q.b. noce moscata
q.b. sale

Strumenti

1 Ciotola
Casseruola
Scolapasta
Mixer ad immersione
Piatto
Teglie da forno
Carta forno
Cucchiaio

Preparazione degli burger con cima di rape e formaggio:

Burger-con-cima-di-rape-e-formaggio

Per prima cosa pulisci bene i gambi delle cime di rapa togliendo i filamenti, il peso che ho ottenuto è quello dopo aver tolto le parti dure.

Metti a bollire l’acqua in una casseruola e quando bolle aggiungi i gambi e falli cuocere fino a quando diventeranno teneri, ci vorranno 30/40 minuti circa. Dipende da quanto sono grandi.

Una volta cotti, scola e fai raffreddare completamente, a questo punto versali in una ciotola e frullali con il mixer ad immersione*.

Preparazione-dei-gambi-e-cottura

Aggiungi l’uovo intero, metà pangrattato, pepe e sale e noce moscata, mescola con il cucchiaio, poi man mano aggiungi il resto del pangrattato.

Ti consiglio di farlo poco per volta, perché molto dipende dall’umidità della verdura e dal tipo di pangrattato.

Se il composto è ancora molle, puoi aggiungere un cucchiaio raso di farina (circa 20 g).

Preparazione-del-composto-di-cime-di-rape

Impasta e dividi il composto in 6 parti uguali, prendine una in mano e al centro metti un cubetto di formaggio, chiudi e forma una pallina che andrai a schiacciare nel pangrattato impanandola bene.

Versa su una teglia da forno con una base di carta forno ed irrora con un filo d’olio extravergine d’oliva.

Cuoci a 200° per circa 20/25 minuti o almeno fino a doratura.

Servi caldissime.

Come-preparare-il-burger-vegetale-con-le-rape

Varianti per preparare dei Burger con le cima di rape e cuore di formaggio:

Volendo puoi anche passare i gambi al passino, solo che il composto si ridurrà. In questo modo andrai a togliere i filamenti, molto utile in caso che tu non possa mangiare troppe fibre.

In questo caso andrai a ridurre gli ingredienti, quindi ti consiglio di aggiungere man mano il resto, fino a quando otterrai un composto lavorabile e non duro, deve essere abbastanza morbido, quasi come una crema leggermente compatta.

Consigli per il tipo di formaggio:

Ho utilizzato il formaggio Emmental perché è privo naturalmente di lattosio (sono intollerante) ma fila poco, se vuoi ottenere un risultato più filante utilizza il formaggio che più ti piace, va bene anche la scamorza.

Torna alla Home per vedere le ultime ricette. Ti aspetto nei social: FacebookTwitter * You tube Pinterest*InstagramTiktok

Questo blog e tutto il materiale in esso contenuto (foto, testi, pdf, ecc.) sono di proprietà di Eva D’Antonio, ovvero “In cucina da Eva”E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.