Polpette schiacciate con melanzana

Polpette schiacciate con melanzana, ricetta vegana adatta per gli intolleranti al lattosio e per gli allergici al latte ed uova, un secondo piatto molto semplice da realizzare e soprattutto leggero e sano. Puoi provare la stessa ricetta con le zucchine, solo devono essere molto asciutte altrimenti non si forma la polpetta.

Polpette schiacciate di melanzana
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni5/6 polpette
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gmelanzana (ho utilizzato una melanzana abbastanza asciutta e vecchia)
  • 40 gpane integrale
  • q.b.farina (se necessario)
  • q.b.origano
  • 3 fogliementa (più quelle per la decorazione)
  • 1 filoolio extravergine d’oliva
  • 1/2 spicchioaglio (Oppure aglio granulare a piacere)
  • q.b.sale

Strumenti

  • 1 Padella con coperchio
  • 1 Teglia da forno
  • carta da forno
  • 1 Coltello
  • 1 Tagliere
  • 1 Ciotola

Preparazione delle polpette schiacciate con melanzana:

Per queste polpette di melanzane senza uova e senza latticini bastano pochissimi ingredienti e si preparano in poco tempo. Ti starai chiedendo, ma sei diventata vegana? In realtà no, ma avendo l’intolleranza al lattosio, cerco di mangiare anche pochi delattosati, inoltre per la mia dieta il giorno che ho preparato queste polpette, non era previsto altra proteina oltre ai legumi, quindi ho sperimentato questa variante di polpette vegane con melanzane, che sono veramente sfiziose e se non sei a dieta puoi servirle con maionese oppure con del formaggio di riso cremoso al curry, un vero sfizio!
  1. Polpette senza uova senza latticini con melanzane
  2. Lava bene la melanzana e togli il picciolo e la buccia.

  3. Taglia la melanzana a fette sottili e poi a listarelle ed infine a cubetti piccoli.

  4. Versa la melanzana in una padella e ricopri con due dita di acqua. Se non sei a dieta puoi prima soffriggerla leggermente.

  5. Copri con il coperchio e cuoci fino a far ritirare i liquidi completamente. La melanzana deve essere molto asciutta.

  6. Mescola di tanto in tanto, ci vorranno circa 15/20 minuti di cottura.

  7. Una volta cotta la melanzana, fai intiepidire e nel frattempo ammolla il pane integrale in poca acqua tiepida.

  8. Strizza il pane e versalo in una ciotola, aggiungi la melanzana, l’aglio sminuzzato oppure l’aglio granulare, le foglie di menta tritate e l’origano.

  9. Puoi utilizzare anche altri odori e spezie, personalmente amo molto questo abbinamento. Prova anche con la paprica dolce o piccante!

  10. Amalgama bene con le mani e forma delle polpette e poi schiacchiale.

  11. Se non si formano bene le polpette, puoi aggiungere poca farina, o del pangrattato o farina di mais, amalgama e poi forma la polpetta. Molto dipende dall’umidità della melanzana e del pane.

  12. Versa le polpette su una teglia con un foglio di carta forno. Se non sei a dieta puoi irrorare con poco olio.

  13. Cuoci per 30 minuti circa, a metà cottura gira le polpette con l’aiuto di una spatola facendo un movimento netto, altrimenti le polpette si sfaldano essendo molto delicate e non avendo un grasso che aiuta ad amalgamare.

  14. Servi subito le polpette di melanzane, magari con un contorno di insalata mista o verdure di stagione.

  15. Se tolleri il parmigiano 30 mesi, puoi aggiungere 20 gr all’interno, così da ottenere un secondo piatto completo.

  16. Se sei vegano, puoi utilizzare il formaggio vegano, vengono buonissime!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.