Crea sito

Polpette di Fantozzi

LE POLPETTE DI FANTOZZI ispirate al film di Paolo Villaggio, simili alle polpette Bavaria, che sono le originali, e tanto sfiziose e buone. Oggi ti parlo di queste polpette che sono state nel mio immaginario per anni. Quando ero bambina e vedevo Fantozzi mangiarle in quel modo buffo e furtivo, ridevo sempre. Mi ricorda quando papà non poteva mangiare troppo e di nascosto si mangiò ben 3 zeppole. Nell’articolo trovi la mia variante, a breve realizzerò le originali, purtroppo mi mancavano degli ingredienti come il prezzemolo e ho fatto di testa mia. Mi piace sempre sperimentare, e provare nuovi sapori, queste polpette che te lo dico a fare, come puoi immaginare, sono finite in un battito di ciglio. provale e poi mi dirai. E ricorda, servile calde.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni15/20 Polpette (dipende dalla dimensione)
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 150 gPetto di pollo
  • 100 gMacinato misto
  • 120 gArista di maiale cruda
  • 2 fetteMortadella
  • 200 gPatate lesse
  • 1Uovo medio
  • 50 gParmigiano
  • q.b.Sale
  • q.b.Pangrattato
  • Olio per friggere

Preparazione delle polpette di Fantozzi:

  1. Per prima cosa taglia a pezzi la carne e versala in un mixer tutta insieme e tritata. Puoi farlo nel Bimby, 15 secondi velocità 5/6.

    Unisci l’uovo il parmigiano, la patata schiacciata ed il sale. Se occorre unisci del pangrattato per amalgamare fino ad ottenere un composto lavorabile per realizzare le polpette.

    Lava le mani ed asciugale, lasciandole leggermente umide. Realizza delle polpette schiacciate e passale nel pangrattato.

    Friggi ambo i lati le polpette in abbondante olio caldo, scola bene le polpette di Fantozzi e servile calde.

    La ricetta originale prevede un cuore di patate ed il prezzemolo, avendo una donna incinta come ospite ho evitato il prezzemolo che è nocivo, e ho fatto una variante per velocizzare.

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.